Inter, Zanetti: "Ho parlato tanto con Dybala, ma non di futuro. Lo conosco da quando aveva 16 anni, è un grandissimo giocatore. Perisic? Ora spetta a lui decidere se restare"

23.05.2022 23:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
 Inter, Zanetti: "Ho parlato tanto con Dybala, ma non di futuro. Lo conosco da quando aveva 16 anni, è un grandissimo giocatore. Perisic? Ora spetta a lui decidere se restare"
TuttoJuve.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Javier Zanetti, vicepresidente dell'Inter, è stato intervistato da Sky Sport durante la gara benefica organizzata a Milano da Samuel Eto'o: "Ci siamo divertiti ed è bello trovarsi tra amici per una buona causa".

Come si fa a consolare la squadra dopo ciò che è successo ieri?
"Noi abbiamo tutto. È stata una stagione molto positiva con due trofei e arrivando fino in fondo per il campionato. Siamo stati campioni d'Italia l'anno scorso. Stiamo facendo un grande lavoro con grande continuità e vogliamo continuare così".

Perisic resterà in nerazzurro?
"Ha fatto una grande stagione. La volontà nostra c'è sempre stata. Da novembre stiamo parlando. Ora dipenderà da lui se vorrà proseguire ancora con noi".

Ha parlato con Dybala?
"Sì perché siamo amici, lo conosco da quanto aveva 16 anni. Abbiamo parlato tanto ma non di futuro. Abbiamo parlato della partita tra Italia e Argentina dove sarò presente anche io. Stiamo parlando di un grandissimo giocatore. Faranno il meglio per rinforzare la squadra".

Marotta e Baccin magari gli lo hanno incrociato e gli hanno parlato di futuro?
"Magari si sono salutati, io ero in campo. Stiamo parlando di due grandi professionisti, siamo un bel gruppo di lavoro. Ognuno dà il suo contributo per il bene dell'Inter. Vogliamo continuare a essere competitivi".

Se questa doveva essere una stagione di assestamento, possiamo dire che è andata oltre?
"È stata una stagione molto positiva perché le premesse erano altre. Abbiamo fatto un grandissimo lavoro e siamo usciti a testa alta dalla Champions dando sempre tutto quello che avevamo. È stato bravo il Milan a vincere ma noi abbiamo vinto lo scorso anno, abbiamo vinto due trofei e vogliamo continuare con questa crescita".