GIRELLI a Raisport: "Spero che Ronaldo possa esserci col Barcellona, la Juve sta sentendo un po' la sua mancanza. Con la Danimarca gara di alto livello, ma non abbiamo paura"

25.10.2020 17:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
GIRELLI a Raisport: "Spero che Ronaldo possa esserci col Barcellona, la Juve sta sentendo un po' la sua mancanza. Con la Danimarca gara di alto livello, ma non abbiamo paura"

Cristiana Girelli ha parlato ai microfoni di Raisport in vista della sfida della Nazionale italiana femminile, attesa martedì dalla sfida cruciale con la Danimarca sul cammino di qualificazione al prossimo europeo. Tuttojuve.com ha trascritto integralmente il suo intervento: "Sto cercando di pensare al calcio, ovviamente non è facile, però quella di martedì credo sia una partita troppo importante, quindi spendere energie per pensare ad altro in questo momento non porta niente di buono. Il pericolo c'è sempre e comunque in questi giorni abbiamo vissuto un po' con l'ansia giustamente, perchè questi tamponi alla fine sono un po' come spartiacque, dentro o fuori. Un po' di ansia c'è. Io mi ritengono molto fortunata perchè sono controllata e posso continuare a fare il mio lavoro, cosa che probabilmente tanti italiani non possono fare. proprio stamattina pensavo a quanto sarà ancora più bello giocare, quanto sarà ancora più bello sapere che comunque tanti italiani saranno davanti alla tv per guardarci e tifarci in questa partita importantissima; e pensavo anche a quanto potrebbe essere bello portare a casa un risultato utile. Riuscire ad aggrapparsi a qualcosa di bello come lo sport, come il calcio, può fare la differenza in questi momenti difficili, quindi donare qualcosa di bello da vedere, un po' di svago. Cristiano Ronaldo? Ha la fortuna di allenarsi in queste settimane in cui è risultato positivo, anzi credo che forse si starà allenando di più rispetto a quando si allena con la Juventus (sorride, ndr). Mi auguro che per la partita col Barcellona possa esserci perchè effettivamente la Juve sta un po' sentendo la sua mancanza. Se ho ancora il diario per annotare le mie esperienze? Avevo questo diarietto, adesso qualche volta me lo dimentico e ho tutto annotato nelle note del mio telefono. In realtà è un motivo un po' di sfogo, scrivere, mettere per iscritto tutto quello che ti passa per la testa. Non ti nego che questa partita l'avevo annotata da un bel po', da qualche mese, ci pensavo dal lockdown. Che arrivi dopo un periodo così difficile, sia per l'Italia, sia per noi stesse che per il nostro movimento... sai a volte le cose capitano a pennello. E' una partita di alto livello, quella con la Danimarca lo sarà, ma non abbiamo paura nessuno".(Copyright  © Tuttojuve.com, riproduzione vietata)