Carraro: "Giusto ripartire, scelta di buon senso. Quarantena di squadra? Come se un supermercato..."

29.05.2020 12:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Carraro: "Giusto ripartire, scelta di buon senso. Quarantena di squadra? Come se un supermercato..."

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, l'ex presidente della Figc e del Coni Franco Carraro ha parlato 

Serie A? "Era giusto ripartire, hanno preso una decisione di buon senso. Il calcio è importante nel piano sociale ed economico del paese, seppur con il virus dovremo conviverci".

La Federazione? "Ha fatto bene, il calcio è andato in sincronia con quello che è successo nel paese. La Germania è stata più efficiente di noi in tutta la vicenda, evidentemente avevano montagne di mascherine da parte e noi le abbiamo dovute cercare".

Le TV? "Chi doveva pagare i diritti cercava di risparmiare e questo ha portato a prese di posizione strumentali. Inoltre c'èrano squadre che avevano interesse a chiudere il campionato così com'èra a marzo. Ma se ci sono le condizioni si continua".

Le date? "Si comincia tra il 13 e il 20 giugno e si deve terminare in agosto. Spero che tutto si svolga secondo programma. La Serie minori soffriranno molto più della Serie A, dato che vivono molto di contributi dalla Serie A". 

La quarantena? "Se un commesso di supermercato viene trovato positivo non viene chiuso tutto il supermercato, per cui non si capisce perché, nel caso di un giocatore, la squadra di calcio viene messa in blocco in quarantena". 

Il virus? "Finché non c'è un vaccino il problema ci sarà sempre, anche se rispetto a 6 mesi fa lo conosciamo meglio. Tokyo? Mi auguro ci siano le condizioni affinché si disputino le Olimpiadi".