Buffon: "Per la Juventus momento di normale difficoltà, è attrezzata per recuperare. Szczesny? Portiere giusto per sostituirmi"

19.09.2021 23:40 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Buffon: "Per la Juventus momento di normale difficoltà, è attrezzata per recuperare. Szczesny? Portiere giusto per sostituirmi"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Gigi Buffon, ex portiere della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “La Serie B l’ho trovata molto migliorata dal punto di vista tecnico e caratteriale. Quando ci abbiamo giocato con la Juve le altre squadre approcciavano la gara quasi rassegnate, oggi invece vedo tantissimo veleno, com’è successo oggi. Purtroppo non siamo riusciti a recuperare. Nel primo tempo abbiamo avuto delle difficoltà palesi, ma dobbiamo cominciare a capire che questa potrebbe essere la norma. Gli avversari ci affrontano a tutta birra, dobbiamo trovare l’umiltà di capire che ci si può difendere senza concedere agli avversari 4-5 palle gol”.

Sei più magro e tirato del solito?
“Sto bene, se no non giocherei. Se continuo è perché sto bene. Fin qui il mio contributo è servito a poco, ma il focus è quello di affrontare ogni gara come se fosse una battaglia, allo stesso modo in cui gli avversari ci affrontano. Non dobbiamo cadere nella presunzione di pensare di essere più forti e che bastino i nomi per vincere. Molto spesso i luoghi comuni li cavalcano tutti, ma poi rimane il campo. Io penso che quando vado in campo qualcosa di diverso dagli altri riesco a farlo, le parole le lascio agli altri”.

La Juventus?
“Penso stiano passando un momento normale di difficoltà quando si cambia tanto, ma hanno una rosa attrezzata per poter recuperare questi punti di svantaggio. E poi hanno un allenatore che conosce a menadito il mondo Juve e che può sorprendere ancora”.

Szczesny?
“Io ho fatto la mia scelta a gennaio dell’anno scorso perché mi sentivo ancora forte e perché sentivo di poter giocare titolare, questo a prescindere da chi c’era davanti a me. Secondo me la Juve ha scelto il portiere più giusto per sostituirmi, al di là del momento che sta vivendo adesso. Al Parma per me è una bella sfida, mi sto divertendo tanto e sono contento di aver fatto questo tipo di scelta. È stata una scelta complicata ma è da queste che di solito mi arrivano le più grandi soddisfazioni”.

Donnarumma?
“Non penso che abbia fatto una scelta economica ma di ambizione, penso fosse legittimo. Quando sono andato a Parigi mi alternavo ma giocavo le partite di cartello. Secondo me la qualità è tale che ti permette un’alternanza. Sicuramente avere due portieri così forti è complicato, ma negli ultimi anni ci sono state squadre che si sono affidate a due portieri di valore sfruttando il loro momento. Che il futuro sia di Gigio penso che sia talmente scontato che non serva ribadirlo. Al di là del suo valore, ricordiamoci che Navas è un grandissimo portiere, solido e che dà garanzie. Al suo fianco Gigio non ha un portierino da nulla, serve rispetto”.