Austini (Il Tempo): "Stasera come un'amichevole, ma importante interrompere maledizione stadio"

01.08.2020 20:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture

Alessandro Austini, giornalista de Il Tempo, ha parlato a Teleradiostereo 92.7: “Finora la Roma non ha incontrato squadre forti in Europa League, è agli ottavi anche per quello. Però se ambisci a vincerla quelle forti le devi incontrare. Stasera è come se fosse un’amichevole dell’International Champions Cup, però non perderla sarebbe buono per interrompere la maledizione di quello stadio. Magari c’è qualcuno che vuole mandare un messaggio a Fonseca in vista del Siviglia, come a dire ‘Io ci sono’. L’importante ovviamente è che non si faccia male nessuno. La Roma ha avuto alti e bassi in questa stagione ed è un peccato, perché secondo me poteva stare in mezzo a Inter, Lazio e Atalanta. Dopo il lockdown la Roma ha fatto il suo dovere, anche se per andare in Champions avrebbe dovuto vincerle tutte. Però ha trovato una nuova strada, che ha esaltato le caratteristiche di alcuni giocatori, ha liberato Spinazzola e Peres, ha fatto scoprire un nuovo ruolo a Kolarov e Ibanez. E Mkhitaryan si è preso la Roma. Però i tifosi ci tenevano a questo quinto posto, anche se non c’è niente da festeggiare. Arrivare davanti al Milan tanto osannato è una consolazione. Ad ora la Roma non merita la sufficienza, poi l’Europa League può cambiare qualcosa”.