TRE STAMPELLE SU CUI POGGIARSI!

27.02.2021 07:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
TRE STAMPELLE SU CUI POGGIARSI!
TuttoJuve.com
© foto di Nicolò Campo/Image Sport

Andare a Verona a giocare contro una squadra solida e convinta come quella di Juric con così tanti assenti è un pesante handicap. Lo sa benissimo Andrea Pirlo che sarà costretto a fare di necessità-virtù con i pochi elementi a disposizione. 

In ogni caso, Andrea Pirlo avrà la possibilità di avere ugualmente un asse portante che si spera possa essere ben solido da mantenere i bianconeri sulla retta via.

LE TRE STAMPELLE - Un asse che vista la situazione di grande difficoltà della rosa torinese è più una stampella, o meglio, tre stampelle su cui poggiarsi per cercare di vincere in terra veronese. Le tre stampelle, sono esattamente una per ruolo: difesa, centrocampo ed attacco. In difesa è chiaramente Matthijs De Ligt l'uomo a cui Andrea Pirlo richiede una prestazione di altissimo livello, come elemento in grado di guidare il reparto complici le assenze di Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. De Ligt dovrà non solo mostrare la solidità in coppia con Merih Demiral, ma soprattutto dovrà guidare il compagno Radu Dragusin, qualora dovesse esserci lui nella difesa a tre.

La seconda stampella, poi è rappresentata da Weston McKennie, forte di conferma con il riscatto che la Juventus ha fatto dallo Schalke, l'americano è diventato non solo un punto di forza della formazione di Andrea Pirlo, ma anche uno di quei giocatori indispensabili a livello offensivo grazie alla sua capacità di inserirsi. Stasera sarà più che fondamentale.

Infine, i bianconeri non possono non basarsi ancora una volta su Cristiano Ronaldo, aspettando di capire se Kulusevski riuscirà o meno a centrare ancora la porta in modo proficuo, è il portoghese l'unica certezza di casa Juve, il giocatore su cui basare tutte le speranze di vittoria, esattamente come lo scorso anno. Insomma, molto dipenderà da Cr7.

Tre stampelle per non cadere, tre armi da sfruttare in un momento difficile, ma dove nessuno vuole alzare bandiera bianca.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve