SE PARTE DYBALA PERDI PURE CR7, A MENO CHE...

14.08.2020 10:06 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
SE PARTE DYBALA PERDI PURE CR7, A MENO CHE...

Paulo Dybala lascerà la Juventus? Bella domanda, l’anno scorso tutto era impacchettato nello scambio tra Romelu Lukaku e la Joya, saltato all’ultimo. Con il senno di poi un buon affare saltato per la Juve visto quanto ha fatto Dybala, ma anche un piccolo rimpianto perché senza Lukaku l’Inter oggi farebbe molta più fatica e in campionato non sarebbe arrivata seconda. 

STESSO DILEMMA- oggi ci ritroviamo con lo stesso dilemma, vendere Paulo Dybala per ripianare i costi e fare nuovi acquisti oppure no. Si discute se sia meglio cedere Paulo Dybala o addirittura Cristiano Ronaldo, consapevoli però che cedendo i migliori non vai molto lontano. 

SENZA LA JOYA - la Juventus senza la Joya si indebolirebbe moltissimo, abbiamo sotto gli occhi di tutti le partite dei bianconeri senza Dybala ed il risultato finale nel post Covid. Dal Milan, allo sprazzo di gara con il Sassuolo, fino al Lione, un percorso che evidenzia come senza l’argentino il potenziale sia dimezzato. Cederlo sarebbe una perdita enorme. Oltretutto, senza Dybala anche Cristiano Ronaldo chiederebbe la cessione. Il motivo? Lui vuole vincere e vuole una squadra costruita per questo, senza la Joya la Juve si indebolisce, a meno che...

CHI PRENDI? - a meno che non vai sul mercato e reinvesti. Ci vengono in mente solo due calciatori che potrebbero avvicinarsi a quel valore, uno è Harry Kane del Tottenham, il secondo Haaland del Borussia Dortmund. Due giocatori diversi che farebbero da prima punta con Ronaldo e probabilmente Kulusevski dietro di loro. Sono gli unici due che forse la piazza accetterebbe e che avrebbero lo stesso costo di cartellino, con ingaggio simile per Kane è più basso per Haaland.

A Torino ci pensano, perdere Dybala è pericoloso, senza di lui e senza un sostituto top, potrebbe crollare tutto e perdere anche Cr7.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve