RAMSEY, PIANO DI RECUPERO, RAMBO DI CRISTALLO?

16.10.2019 11:55 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
RAMSEY, PIANO DI RECUPERO, RAMBO DI CRISTALLO?

Aaron Ramsey è uno dei mgliori acquisti estivi della Juventus, fin dalle sue prime apparazioni, a Brescia, con il Verona ma anche con la Spal, ha mostrato tutte le sue doti, sia fisiche che tecniche, notevoli anzi notevolissime.

Purtroppo per la Juventus, però, rimane un calciatore delicato, molto delicato da gestire con estrema cura ed attenzione come visto nelle ultime settimane.

DA OTTIMISMO A CAUTELA - il gallese, infatti, sembrava dopo le partite con Verona, Brescia e Spal, ormai già pronto a giocare con continuità, anche se Maurizio Sarri ha sempre usato estrema cautela e prudenza. Ottimismo, quindi, nelle scorse settimane, prima della doccia fredda dovuta alla notte di San Siro, dove Ramsey si è fermato per un indolenzimento, quasi per precauzione, problema che non è stato risolto in Nazionale.

Ryan Giggs ha scelto la soluzione più prudente e saggia, non rischiando nulla, ma alla fine, per la Juventus, rimane tuttavia, il dubbio su come gestire questo calciatore e come prevedere il piano di recupero in modo da rendere il gallese disponibile nelle prossime partite.

Ramsey ieri è tornato e si è allenato, da capire, quindi come lo gestirà Maurizio Sarri. E' indubbio che Ramsey sia un top, un guerriero, ma anche che sia un rambo di cristiallo, per questo, prima di vederlo frantumato, va creata una bella corazza protetettiva, anti-urto.

La Juventus e Maurizio Sarri ci lavoreranno, è indubbio che l'ex Arsenal possa offrire un contributo tecnico e qualititativo eccezionale, ma allo stesso tempo, bisogna evitare che penalizzi la squadra con un cambio e che allo stesso tempo si faccia male rischiando di restare fuori a lungo.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve