LUI CI CREDE, MA LORO?

02.03.2021 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
LUI CI CREDE, MA LORO?
TuttoJuve.com
© foto di Nicolò Campo/Image Sport

La Juventus non vuole mollare il bersaglio grosso, m,a alle proposte, spesso battagliere, devono corrispondere i fatti e questi non sono sempre sono corrisposti alla realtà.

I bianconeri hjanno subito fino ad ora troppe rimonte che effettivamente hanno determinato una perdita di punti importante, basti pensare a Benevento e Lazio, quattro punti che pesano. Pirlo riconosce che sono errori che bisognerebbe evitare.

La squadra, però anche se con delle assenze è carica, uno tra i più positivi è Federico Chiesa che non giocherà come seconda punta, ma nel ruolo dove si sta esprimendo bene. Dubbi, invece su Morata che si è allenato un po e potrebbe andare in panchina. Una squadra acciaccata in cui anche un giocatore che potrebbe essere utile come Fagioli non sta benissimo, al pari di McKennie che però ci sarà.

PIRLO CI CREDE - Pirlo, tuttavia, ci crede: "Il nostro obiettivo non cambia. Siamo lontani per adesso dalla vetta perché l'Inter ha vinto ieri e anche Milan. I nostri obiettivi però non cambiamo e dobbiamo pensare di vincere partita dopo partita perché è nelle nostre corde ed è uno dei nostri obiettivi. Non guardiamo chi ci sta sopra e che ci sta sotto ma pensiamo solo a noi stessi perché è la cosa più importante e anche più impegnativa però l'obiettivo deve essere sempre nella nostra testa. Ci sono tante partite da giocare e finché ci sarà spazio per recuperare saremo lì con la testa. Certo che ti aspetti qualche punto in più purtroppo hai qualche punto in meno. A inizio anno parti per vincerle tutte. Sappiamo di aver perso tanti punti per strada però quello ormai è il passato e guardiamo il futuro che si chiama Spezia: una partita importante da vincere. So che i ragazzi ci credono e si allenano bene hanno questa voglia di tornare a conquistare il titolo e questo mi fa stare tranquillo. Gli obiettivi sono sempre gli stessi anche se abbiamo qualche punto in meno, però vedo che la squadra ha questo spirito e voglia di raggiungere obiettivi importanti e quindi è normale pensare allo Scudetto".

Su una cosa siamo d'accordo con Pirlo: "Bisogna guardare partita dopo partita e quella di domani è importante. Ho pochi giocatori a disposizione farò la formazione con quelli. Sicuramente ci sarà qualche ragazzo dell'under 23 in rosa da portare in panchina o da far giocare dall'inizio. Non guardo la partita di sabato o di Champions, la partita importante è quella con lo Spezia".

Insomma, Pirlo ci crede, ma ci credono anche i suoi ragazzi? La risposta l'avremo con lo Spezia, ma soprattutto con la Lazio.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve