LIVE TJ - PIRLO: "Non penso al mio futuro, ma solo alla partita di domani. Bonucci ha avuto una distorsione al ginocchio". CHIELLINI: "Abbiamo grande voglia e entusiasmo"

18.05.2021 19:17 di Camillo Demichelis Twitter:    Vedi letture
LIVE TJ - PIRLO: "Non penso al mio futuro, ma solo alla partita di domani. Bonucci ha avuto una distorsione al ginocchio".  CHIELLINI: "Abbiamo grande voglia e entusiasmo"
TuttoJuve.com
© foto di Nicolò Campo/Image Sport

Andrea Pirlo e Giorgio Chiellini hanno parlato alla vigilia della finale di Coppa Italia. TuttoJuve.com ha seguito l'evento in diretta:

Parla Chiellini

Come sta la Juve sia mentalmente che fisicamente?

"Siamo pronti poi questa è una partita a sé e a prescindere dai risultati l'avremmo preparata con la stessa voglia di vincere di un trofeo che, non è così scontato, arrivare spesso in finale per provare a vincere un trofeo. Sicuramente queste due vittorie ci hanno dato una spinta importante che ci fa ben sperare per il finale di campionato, ma siamo totalmente concentrati sulla partita di domani consapevoli delle difficoltà. L'Atalanta l'abbiamo affrontata un mese fa e la conosciamo bene e veniamo qua con grande voglia e entusiasmo e speriamo che questo campo ci porti bene come con la Supercoppa".

Che partita sarà rispetto alla Supercoppa?

"Sono due squadre differenti e la partita sarà diversa. L'Atalanta è una squadra molto fisica che dà molto ritmo e rispetto al Napoli e più arrembante e aspetta un pochino i più. Secondo me sarà una partita simile a quella di un mese fa a Bergamo, che era stata una partita equilibrata dove chiaramente ogni dettaglio fa la differenza. Eravamo stati molto bravi facendo un'ottima partita creando qualche palla gol e rischiando praticamente niente, poi purtroppo sono stati bravi e fortunati a vincere. Speriamo che domani possa finire in maniera diversa".

Potrebbe essere la tua ultima finale con la Juventus...

"Sono onesto, sono tanto concentrato su queste ultime partite e penso ad una alla volta. Tutte le valutazioni del caso è giusto farle a fine stagione perché adesso siamo troppo concentrato sull'importanza di queste partite. Domani sera ci giochiamo una coppa e ogni discorso mi toglie energie e devo pensare solo a questa partita e agli avversari domani".

Come mai prendete così tanti gol?

"Contro l'Atalanta a livello difensivo abbiamo fatto due ottime partite. Nelle ultime dieci partite abbiamo subito troppo, abbiamo commesso tanti piccoli errori che purtroppo ci hanno fatto prendere gol. Il calcio però sta anche un po' cambiando e si subiscono più gol e fino a poche giornate fa eravamo la migliore difesa e poi abbiamo concesso troppo. Domani dovremo stare attenti".

"Com'è cambiato lo stato d'animo della Juventus?

"Lo stato d'animo ovviamente domenica è cambiato notevolmente perché il Milan ci ha dato una speranza in più, ma la partita di domani va oltre a quello che può essere lo stato d'animo. L'avremmo preparata al massimo a prescindere da tutto, perché è una finale ce la siamo guadagnata facendo un percorso ostico eliminando l'Inter. Abbiamo grande voglia di vincere e di fermare questa favola come l'Atalanta che sta crescendo anno dopo anno, ma che speriamo di battere di domani e che rimanga incompiuta per un anno".

Termina qui la conferenza stampa di Giorgio Chiellini

Inizia a parlare Andrea Pirlo

Si aspetta una gara diversa rispetto al campionato?

"No, come diceva Giorgio, più o meno la partita sarà simile. Quando incontri l'Atalanta sai come va a finire è una squadra che ti porta ad alzare il ritmo e gioca cn grande intensità e ti porta a fare una partita quasi a livello europeo. Siamo pronti per questo, li conosciamo e loro conosco noi e sappiamo a cosa andremo incontro domani. Non credo sarà diversa dalle altre due".

Come farete a rimanere concentrati sia per domani che per la partita contro il Bologna?

"Semplice perché noi pensiamo solo alla partita di domani che è una finale e ce un trofeo da alzare. Al resto penseremo da giovedì quindi siamo concentrati solo su questa partita perché ci siamo guadagnati questa finale sul campo, battendo l'Inter in semifinale, adesso abbiamo grande voglia di portare questo trofeo a casa che è la Coppa Italia".

Bonucci può giocare?

"No ha avuto un problema al ginocchio e non potrà essere a disposizione. Ha avuto una distorsione al ginocchio in una partitella e non sarà a disposizione. Il nostro aspetto mentale non cambierà siamo concentrati solo sulla finale di domani. Quello che è successo domenica non ci deve intaccare mentalmente e non ci deve far perdere energie perché dobbiamo averne solo per domani. Fino a domani sera dovremo essere concentrati al 100% per portare a casa il trofeo".

Sente ancora di meritarsi la conferma?

"Vi ho già risposto mille volte su queste domande. Penso a far bene il mio lavoro e a finire questa stagione alla grande cercando di vincere la finale di domani e cercando di vincere la partita di domenica. Per il futuro ci sarà tempo per parlarne".

Chi pensa di schierare al fianco di Ronaldo?

"Abbiamo diverse soluzioni per domani, perché i giocatori d'attacco stanno tutti bene. Non era la prima volta che Kulusevski giocava in quella posiizione, ma stanno tutti bene e domani decideremo chi far giocare dall'inizio"

Come sta la Juventus a livello a fisico?

"A livello fisico sta molto bene perché ogni partita guardiamo i dati e i dati ci danno ragione. La squadra corre più degli altri e anche con l'Inter abbiamo corso bene e a livello fisico stiamo bene. In questo periodo conta la testa perché se con la testa bene le gambe vanno da sole".

Sarà emozionante giocare con il pubblico sugli spalti?

"Si questa è una cosa bella e entusiasmante. Noi quest'anno in Champions abbiamo avuto la fortuna di giocare con il pubblico e si nota la differenza. Ci sono squadre che sono abituate ad avere pressioni e tifosi che ti spingono perché ti possono far alzare l'attenzione e dare entusiasmo. Noi siamo una squadra che ha bisogno di questo per farci alzare la pressione che purtroppo qualche volta è mancata".

Come sta Dybala?

"Dybala sa bene e si è allenato bene. Con il Sassuolo ha giocato bene e l'altro Gorno non ho potuto metterlo in campo, ma è a disposizione ed è pronto per giocare ".

La differenza tra il suo percorso e quello di Gasperini?

"Sono stato fortunato ad aver fatto due finali rispetto a lui che ne ha fatte soltanto due nonostante le sue capacità che ha dimostrato e sta dimostrando in questi anni. Sono due percorsi diversi e due allenatori diversi con diversi caratteri. Lui si sta togliendo grandissime soddisfazioni, ortando l'Atalanta a giocare la Champions League ed ormai la sua squadra è riconosciuta in tutta Europa e bisogna solo fargli i complimenti. Io sono solo all'inizio e spero di fare tante altre finali".

Termina qui la conferenza stampa di Andrea Pirlo