Galeone a RBN: "Allegri e Campos? Amici da una vita. Contro l'Inter l'unico grande errore di Max"

15.06.2022 21:15 di Marco Spadavecchia   vedi letture
Galeone a RBN: "Allegri e Campos? Amici da una vita. Contro l'Inter l'unico grande errore di Max"
© foto di Petrussi/FDL71

"Difficile immaginarlo così bravo in panchina. Ma era bravo già in campo, era un allenatore già da giocatore". A dirlo è Giovanni Galeone, mentore e amico di Massimiliano Allegri. "Ho avuto due professori di calcio, lui e Gasperini. Hanno sempre giocato per la squadra, sapevano leggere la partita come pochi. Oggi ce ne sono un po' meno di calciatori così" le parole del tecnico a Radio Bianconera.

GLI ERRORI DI MAX - "Quest'anno non gli sono riusciti troppo i cambi. Con l'Inter in Coppa Italia ha tolto il terzino per Morata cambiando la partita. Ma una volta in vantaggio poi ha cambiato ancora e l'ha persa, purtroppo. Non è stato premiato, anzi. Non mi è piaciuto, Perisic sulla sinistra ha spinto forte e l'unico come corsa che avrebbe potuto dargli fastidio era Bernardeschi, e lui lo ha tolto (per Bonucci, ndr). Se sta perdendo, lui però fa i cambi e riesce a cambiare le partite. Quando le vince, ogni tanto è un po' conservativo". Poi Galeone ha confessato: "Io gli rimprovero ancora la partita col Bayern Monaco in Champions all'Allianz Arena, persa ai supplementari. Giocarono una gara perfetta, non doveva cambiare nulla e invece tirò via Khedira mettendo Sturaro. Ma certe cose succedono nel calcio".

PSG-CAMPOS - "Sono amici da una vita, Max ci va spesso a Montecarlo, c'è andato con Chiellini e poi con Domenicali. Poi quando sei lì è impossibile non incontrarsi. Se avesse voluto andar via dalla Juve lo avrebbe fatto tempo fa. Ne ha avute di richieste dall'estero, invece è tornato alla Juventus".

MERCATO DA JUVE -  "Non ha fatto errori lo scorso anno. Forse avrebbe potuto vincere la Coppa Italia però, ripeto, non ha fatto grandi errori. Ha fatto 16 risultati utili consecutivi. Dopo il ko con l'Inter, poi, arrivare quarti o terzi non avrebbe cambiato granché. Se la Juventus non comincerà a comprare di nuovo giocatori importanti non sarà facile competere a grandi livelli. Gli manca un difensore top, dovevano muoversi prima per coprire quel ruolo. Rudiger sarebbe stato un ottimo acquisto. Serve un centrale di sinistra alla Koulibaly, uno forte davvero". 

FUTURO CHIESA - "Se impara a giocare a calcio non è male... Ha qualità notevoli, ma deve imparare a leggere i momenti della partita".