DA ZERO A DIECI - ZERO PROFONDO, DELUSIONE DA DIECI

24.11.2021 18:10 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
DA ZERO A DIECI - ZERO PROFONDO, DELUSIONE DA DIECI
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Una disfatta, non ci sono altre parole per definire la pesante sconfitta della Juventus a Londra con il Chelsea. Un ko che deve far riflettere sulla forza di questa squadra e sulla poca costanza di tanti elementi.

Il Chelsea è forte, ha tanti soldi, ma ha speso anche bene in questi anni, la Juventus meno.

ZERO - alla Juventus di ieri, un zero profondo, come la prestazione con gli inglesi. Una delusione pesante per la Vecchia Signora, incapace di reagire al gioco della formazione di Tuchel 

UNO - come i pericoli grandi creati dalla Juventus in novanta minuti, con il salvataggio su Morata

DUE - come i talenti del Chelsea provenienti dalla cantera che hanno punito i bianconeri.

TRE - a Rabiot, assolutamente lento ed inadeguato per una partita del genere.

QUATTRO - come i gol incassati dalla Juventus, una lezione profonda e pesante per tutti, dalla società ai giocatori, fino a mister Allegri. 

CINQUE - all'attacco, totalmente inesistente, da Chiesa a Morata, bruttissima partita.

SEI - a McKennie, il centrocampista bianconero, in un certo senso finisce per salvarsi, offre una prestazione di cuore, magari non riesce a 

SETTE - a Szczesny, il portiere bianconero ne para almeno quattro oltre ai gol presi, sicuramente è incolpevole.

OTTO - a Tuchel, che si riscatta dopo l'andata, evidentemente aveva segnato questa data sul calendario ed alla voce lezione di calcio iscrive il suo nome.

NOVE - alla fisicità del Chelsea. I Blues surclassano la Juventus, un rullo compressore che vede gli inglesi dominare in lungo ed in largo.

DIECI - al livello di delusione. Una partita che finisce per deprimere, va bene che il primo posto conta forse meno quest'anno, ma gli avversari più forti sono nella prima urna, detto, questo, si può perdere, ma non così.