CRITICA SI, DISTRUTTIVA NO!

30.10.2020 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
CRITICA SI, DISTRUTTIVA NO!

Non ci piace criticare, soprattutto se dietro c'è una società che ha vinto nove scudetti consecutivi con un record storico, capiamo benissimo che quest'anno per tutto il mondo del calcio, la Juventus, in Italia non deve vincere più perchè se vince è un problema, tuttavia non ci piace assuefarci alle sconfitte o meglio alle non vittorie e se vediamo qualcosa che non ci convince pensiamo che sia costruttivo dirlo.

Il mercato estivo ha portato elementi positivi, come Kulusevski, come McKennie, come Morata e forse anche Chiesa e dei punti interrogativi che capiamo nell'ottica di bilancio come Arthur.

Il mercato è stato incompleto, non tanto per volontà, quanto per difficoltà di bilancio, mancavano quelle pedine che si vedono ora: un esterno sinistro di valore, un centrocampista ed un quarto attaccante. 

La situazione, tuttavia è questa e bisogna, rendendosene conto, trovare un modo di migliorare una squadra che ha alcuni punti di forza, ma anche diversi punti di debolezza.

Andrea Pirlo che è persona intelligente e mastica calcio come nessuno, sa che la squadra è poco equilibrata, sa che ci sono pedine che non sono al loro posto e che ci sono difetti che vanno assolutamente migliorati. Nessuno vuol mettere in croce allenatore o giocatori, del resto il progetto è nuovo e ci sono diversi calciatori che provengono da realtà differenti, ma il potenziale c'è e sarebbe un peccato sprecarlo.

Detto questo, nessuno può pensare che con Ronaldo in squadra si possa puntare ad un anno di transizione ma nemmeno di costruzione, Ronaldo non è eterno e vuole vincere, lui ha già costruito tanto e il suo obiettivo è continuare ad essere vincente ancora per molti anni.

La critica, ci sta ma deve essere costruttiva per una Juventus sempre vincente e più forte con un processo di ringiovanimento e continuità di vittorie. Se ci sono rilevazioni sono volte al miglioramento, critiche e suggerimenti costruttivi, come sempre, quelle distruttive stanno altrove.

clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve