CIAK SI PARTE, TUTTI CONVOCATI!

10.07.2019 08:55 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Chiara Biondini
CIAK SI PARTE, TUTTI CONVOCATI!

CIAK SI PARTE! Tutti convocati! La Juventus inizia la sua stagione, finita l'era Allegri si parte con Maurizio Sarri in panchina nella stagione che si presenta come una delle più difficili degli ultimi anni, almeno in Italia. Sarà una stagione di grossi cambiamenti, tattici ma anche di uomini. Un rinnovamento che parte da alcuni giovani importanti come Rabiot, meno giovani come Ramsey, campioni giovani come Demiral ed un potenziale crack che dovrebbe a breve essere zebrato come De Ligt.

Il potenziale nelle mani di Maurizio Sarri è alto, il tecnico toscano dovrà evitare il senso di appagamento visto nel finale della scorsa stagione e trovare il grimaldello per rendere questa squadra anche gradevole alla vista, mantenendo lo stesso livello di risultati.

Ronaldo e Matuidi si uniranno al gruppo sabato 13 luglio e nelle prossime settimane si aggregheranno anche i giocatori che hanno da poco concluso gli impegni con le rispettive Nazionali.

In queste ultime otto stagioni la Juventus a volte ha divertito, ma soprattutto ha vinto e questo rimane l'obiettivo finale, vincere, magari giocando meglio, ma soprattutto vincere, continuare nella caratteristica della Juventus di Massimiliano Allegri che ha anche elogiato il nuovo allenatore bianconero.

Sarri sta piano piano entrando nel cuore dei tifosi, è un allenatore molto professionale, molto preparato e soprattutto che sta entrando con grande umiltà a contatto con una realtà nuova. I tifosi lo rispettano, perchè è un lavoratore, uno che vive di calcio, uno che farà di tutto per mantenere il livello che la Juventus ha avuto negli ultimi otto anni. 

Non è facile, anzi è difficile mantenere questo livello, del resto non c'è mai riuscito nessuno nella storia zebrata e quest'anno Antonio Conte e Carletto Ancelotti sono concorrenti seri. La Juventus che si ritrova oggi, però, ha voglia di vincere, ha cambiato alcuni elementi per questo e ha quel ragazzino chiamato Cristiano Ronaldo che non ama i secondi posti, lui ha ancora il mal di pancia per l'eliminazione in Champions e questa stagione per lui sarà un anno di rivincita soprattutto in Europa, dopo aver dominato in Italia nella scorsa stagione.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve