ALLEGRI SOTTO ACCUSA, IL PROBLEMA E' UNO...OGGI SEI DA OTTAVO POSTO!

20.09.2022 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ALLEGRI SOTTO ACCUSA, IL PROBLEMA E' UNO...OGGI SEI DA OTTAVO POSTO!
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri ha sempre goduto di un credito molto alto presso la tifoseria bianconera. Vincere cinque scudetti consecutivi, arrivare in finale di Champions due volte, vincere una serie di Coppe Nazionali gli ha permesso di ottenere una fiducia quasi illimitata, andando poi via da vincente, criticato per l'uscita dalla Champions contro l'Ajax.

Il suo ritorno, però non è stato dei più felici, lo scorso anno ha fallito su tre fronti, perdendo due finali e arrivando quarto con calma, ma senza lottare mai per i primi posti.

Quest'anno, la stagione ha preso una piega anche peggiore, visto che non ci sarà la Supercoppa, ma in campionato la Juventus è partita numericamente peggio dello scorso anno e considerando che la situazione in Champions, anche se in un girone più difficile della scorsa stagione, richiede un miracolo per non andare a casa.

In questo contesto, va detto che i bianconeri hanno una marea di assenti, unico alibi e che nelle ultime tre partite, hanno visto un caso di Var unico al mondo che è una penalizzazione e l'espulsione che accade ogni cinque anni del suo uomo più pagato. Eventi eccezionali, forse sfortunati, ma non sufficienti a discolpare Allegri ed il suo staff che al pari della società deve dare spiegazioni.

Ad Allegri si è sempre perdonato il gioco un "pò assente", ad essere buoni, in nome dei risultati e delle vittorie. Oggi la Juventus gioca molto male o comunque male 75 minuti su 95 e vince il 22% delle partite che gioca, un dato bassissimo. Allegri deve svoltare, di questo passo, i bianconeri chiuderebbero la classifica a 55 punti, classifica perfetta per stare tra l'ottavo ed il nono posto, esattamente il valore attuale della Juve. Qualcuno qualche domanda se la deve fare...

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve