ALLEGRI A DAZN: "Sarà una partita difficile. Contento di Bernardeschi. Bisogna segnare di più. Su Morata e Dybala..."

09.01.2022 14:15 di Benedetta Demichelis   vedi letture
ALLEGRI A DAZN: "Sarà una partita difficile. Contento di Bernardeschi. Bisogna segnare di più. Su Morata e Dybala..."
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Dazn: 

La squadra con la sua assenza è chiamata ad una prova di maturità?

"Senza di me saranno forzati, non avranno in panchina chi fa danni. Indipendentemente da questo, la squadra deve essere pronta per giocare una partita come quella contro la Roma che è una partita di fascino. Dobbiamo fare una bella partita, anche perché loro vengono da una sconfitta a Milano dove ci sono state anche delle polemiche e avranno voglia di rivalsa. . Sarà una partita fisica e non sarà semplice". 

Come si affronta la Roma?

"La Roma ha grandi individualità e ha un grandissimo allenatore come José. E soprattutto in queste partite lui è bravo a tirare fuori il meglio".

Mourinho è passato a tre in difesa, ha pensato anche lei ad un ribaltone del genere?

"No non ci ho pensato perché praticamente abbiamo quattro difensori e quelli devono giocare: due centrali e due terzini più di quelli non ne abbiano in questo momento e giocheranno questi". 

Quanto il fatto che la Juventus segni poco si riflette nella classifica?

"C'è tanto di questo perchè 28 gol sono pochi e nel calcio quello che conta è la differenza reti. Noi siamo a +8 e bastava avere dieci gol in più e la posizione in classifica sarebbe stata diversa. Bisogna lavorare per migliorare questa situazione".

Il margine di miglioramento è a centrocampo? 

"L’altra sera Rabiot ha fatto una buona partita sotto il punto di vista degli inserimenti e ha accompagnato di più l'azione e sotto questo aspetto mi è piaciuto. È normale che bisogna migliorare, con molta più lucidità negli ultimi 30 metri".

Bernardeschi può ancora fare la mezzala?

"Bernardeschi sta facendo un po’ il centrocampista che poi da esterno o da mezzala lo sta facendo. E sta facendo una buona stagione, ma credo che abbia e debba anche lui migliorare per essere più propositivo in fase offensiva. Deve mettersi più a disposizione della squadra, però sta facendo delle buone prestazioni e sono molto contento". 

Le questioni come quelle di Morata e Dybala posso influire sul calendario così complicato?

"Assolutamente no  perché sono cose che fanno parte del gioco, c'è un mercato che è sempre aperto, ci sono contratti da rinnovare. Però l'unica cosa che conta è il campo di calcio e bisogna andare dentro e dimostrare che siamo bravi che siamo la Juventus che siamo una grande squadra".