Haimovici a RBN: “Allegri da confermare. In caso di addio, Thiago Motta meglio di Conte. Su Platini presidente...”

30.11.2023 11:00 di Quintiliano Giampietro   vedi letture
Haimovici a RBN: “Allegri da confermare. In caso di addio, Thiago Motta meglio di Conte. Su Platini presidente...”

"Michele Haimovici ( Allenatore )" ospite a Fuori di Juve.

Domani bianconeri impegnati a Monza nell'anticipo della tredicesima giornata di campionato. Con una vittoria la squadra di Allegri balzerebbe al primo posto, in attesa di Napoli-Inter in programma domenica sera. Danilo torna disponibile, Locatelli probabilmente di nuovo titolare. Il nome di Conte è tornato a circolare per il possibile addio del tecnico livornese, ma c'è chi indica l'emergente Thiago Motta. Bernardeschi intanto si candida per tornare. Dirigenza, spunta l'ipotesi Platini come presidente. In ESCLUSIVA a Fuori di Juve Michele Haimovici, giornalista e allenatore.

Con Allegri rosa bianconera rosa bianconera rivalutata. Le considerazioni di Hamovic sull'argomento, rispetto al Derby d'Italia e alle possibilità scudetto. ”I numeri sulla rivalutazione della rosa mi danno ragione sui meriti di questo allenatore. La sfida contro l'Inter ha confermato una Juve con grande personalità, piglio e fame, malgrado ci fossero diversi assenti.- Per esempio Danilo, Locatelli, Weah, senza dimenticare Fagioli e Pogba. I bianconeri hanno schierato Nicolussi Caviglia a centrocampo, un giocatore credo sesto/settimo nelle gerarchie di Allegri. Eppure per buona parte della gara l'Inter, data da tutti come super favorita per lo scudetto, ha avuto il pallino del gioco in mano, ma è stato un possesso sterile. Szczesny non ha dovuto effettuare nessun intervento difficile. Si parla tanto del futuro di Allegri. Io confermerei Max perché quest'anno che può fare solo l'allenatore (a differenza della passata stagione), sta facendo bene, non a caso è al secondo posto in classifica. Malgardo la rosa sia inferiore a quella di altre squadre, i risultati stanno arrivando. Sono convinto si possa vincere lo scudetto”.

Nel podcast l'intervento integrale