LIVE TJ - ALLEGRI IN CONFERENZA: “Solo in Italia si fanno tante polemiche”

29.12.2018 15:40 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 26293 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
LIVE TJ - ALLEGRI IN CONFERENZA: “Solo in Italia si fanno tante polemiche”

Massimiliano Allegri parla in conferenza stampa: “La squadra ha fatto una buona gara. Solo dopo il pareggio ci siamo un po' innervositi e disuniti. C'è ancora molto da migliorare, soprattutto in funzione della Champions. Poi abbiamo fatto bene. La pazzia della partita di oggi? Aver fatto tre azioni da gol nel finale. Bisogna ripartire senza fretta, in quelle occasioni. Nel secondo tempo siamo migliorati, e Audero ha fatto un paio di miracolo. Abbiamo sbagliato anche nel finale, dovevamo avere meno fretta

Gol annullato e Var:  "Con Giampaolo non ho parlato di calcio. Il Var è uno strumento importante, soprattutto negli episodi oggettivi. Poi ci sono gli episodi soggettivi. L'arbitro prende due decisioni: prima e dopo il Var. Ma serve nelle situazioni oggettive. E’ inutile protestare, bisogna aspettare che l’arbitro guardi il VAR. Se vogliamo tornare alle solite polemiche, secondo me non ha senso.

I rigori? Concessi dopo il Var: uno confermato, uno sulla revisione. A vederli così, non c'erano tutti e due. Le polemiche non servono a nulla. Tutti si fanno belli, ma quando c'è da esporsi tutti si tirano indietro. Valeri ha arbitrato una buona partita. Il fallo di mano? Il calcio è veloce, solo in Italia si fa tanta polemica. Bisogna essere intelligenti: è quella non è una cosa oggettiva".

NERVOSISMO - "Dobbiamo migliorare. Venivamo dallo schiaffo di Bergamo, ma può succedere. Bisogna lavorare di squadra, è una cosa da rivedere dopo le vacanze".

INFORTUNI - "Cancelo è a posto, così come Bernardeschi e Khedira. Sono fuori solo Barzagli e Cuadrado. Direi bene, due su venti. In questo momento abbiamo bisogno assolutamente 

JUVE DA RECORD - "Non sono sorpreso, ho una grande squadra. I record non servono a nulla, se non a migliorare e ad alzare l'asticella. Il trofeo lo abbiamo a gennaio, in Supercoppa".

CAMBI - "Con me giocano tutti. Ci sono della partite che devono essere tenute senza troppi cambi. Douglas Costa l'ho messo dentro, preferivo rischiare il 3-1 che prendere il 2-2".

GOL SU PUNIZIONE - "Oggi era difficile, non ne abbiamo avute... nel 2019 faremo un bel po' di gol su palla inattiva".

MERCATO - "Benatia non partirà. E' un giocatore importante, ha giocato 6 partite. Ha avuto dei problemi, altrimenti ne avrebbe giocate di più. Darlo via sarebbe un errore".