L'"INTRUSO" - SARRI HA INDIVIDUATO IL PROBLEMA

25.12.2019 19:10 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
L'"INTRUSO" - SARRI HA INDIVIDUATO IL PROBLEMA

Maurizio Sarri si è accorto che la squadra non è ancora al meglio e potrebbe aver individuato il problema, che cercherà di risolvere dal 30 di dicembre quando la squadra si ritroverà dopo le festività natalizie. 

Troppi alti e bassi ed una squadra che non riesce a mantenere continuità di prestazione, primi tempi a volte convincenti e profondi cali nella ripresa. Oltre a questo la difficoltà a mantenere la porta inviolata che è stata violata per 24 volte in 24 partite, troppe, Maurizio Sarri conferma: “La cosa particolare è che prendiamo gol nell'area piccola, un dettaglio che nella Juventus degli ultimi anni non si era mai visto. Dobbiamo migliorare in questo contestualmente alla crescita di elementi di elementi nuovi come Demiral e De Ligt.”.

Come dice Sarri, il Liverpool è cresciuto nel tempo, ma la Juventus questo tempo non ce l’ha visto che Cristiano Ronaldo non è eterno, ha ragione il mister bianconero quando dice: “Siamo una squadra che vuole vincere pur sapendo che in Europa non è mai semplice. La Champions deve essere un obiettivo, ma con la consapevolezza che ci sono dei rischi dovuti all'alta qualità degli avversari.”.

LA MEDICINA - da capire se sarà tridente ancora a lungo, oppure no. Sicuramente Sarri ci crede, ma sulla tipologia di schieramento, con il trequartista con Bernardeschi oppure Ramsey o i tre in linea, dipenderà dalla situazione dei vari giocatori, come riferisce lo stesso mister. 

Per Sarri il tema per il 2020 e’ chiaro: "Dobbiamo continuare a vincere e convincere. Vincere col predominio sulle partite è quello che voglio e finora si è visto a sprazzi".

Vedremo se e quanto costerà alla Juventus questo predominio, del resto il predominio senza gol può essere quel peso che ti porta poi a subire reti e quest’anno la Juventus ne ha subite troppe.  

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve