TASTIERA VELENOSA - RUGANI CI HA FATTO ARRABBIARE!

27.02.2024 18:41 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
TASTIERA VELENOSA  - RUGANI CI HA FATTO ARRABBIARE!
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Daniele Rugani con Dusan Vlahovic è stato sicuramente uno dei protagonisti della sfida contro il Frosinone. Il suo gol all'ultimo respiro, come quello di Andrea Cambiaso con il Verona, ci ha fatto esultare, ma anche arrabbiare perchè la Juventus ha rischiato anche domenica di non vincere una partita delicatissima e perdere due punti che potevano essere determinanti, visto che le prossime partite saranno molto più impegnative di quelle fino ad ora disputate.

La rete di Rugani, quindi, è stata una vera liberazione, ma il pianto di gioia di alcuni a fine partita, è l'emblema della tensione che vive oggi la Juventus, con l'obbligo di provare a vincere, ma forse con degli elementi che non sono pronti a sopportare questa pressione fino in fondo.

Rugani ci ha fatto arrabbiare per un semplice motivo, ha giocato una buona partita, ma soprattutto ha segnato risolvendo una situazione complicata, sfruttando la specialità di casa delle palle inattive. Perchè arrabbiati, quindi? Semplice, perchè Daniele Rugani deve essere utilizzato sempre quando manca uno dei tre centrali titolari, Gatti, Bremer e Danilo. A parte le statistiche che vedono la Juventus con lui in campo spesso vittoriosa, Rugani rappresenta una variabile utilissima in fase offensiva e lo dicono i numeri, 

Allegri nelle scorse settimane, in alcune circostanze, ha preferito altre soluzioni, ma forse non è stata la scelta migliore, visto che alcuni dei sostituti si sono resi responsabili di errori evidenti e dalla parte opposta non hanno garantito la stessa pericolosità offensiva. In un momento in cui la Juventus produce molto dalle palle inattive, uno come Rugani non solo è utile, ma quasi necessario. Non vederlo in campo in certe situazioni fa arrabbiare i tifosi bianconeri. 

Clicca qui; Segui Massimo su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve