SOTTOBOSCO - Sarri bianconero, aumentano casi gastrite a Napoli. Allarme mercato: mezza Juve in uscita e obiettivi che non convincono. Il maestro dovrà lavorare molto e bene

16.06.2019 11:50 di Andrea Bosco   Vedi letture
SOTTOBOSCO - Sarri bianconero, aumentano casi gastrite a Napoli. Allarme mercato: mezza Juve in uscita e obiettivi che non convincono. Il maestro dovrà lavorare molto e bene

Andrea Bosco dalle sale di Palazzo Strozzi a Firenze per la bellissima mostra dedicata ad Andrea del Verrocchio, maestro di Leonardo. Onorando il magnifico antijuventino Franco Zeffirelli, raffinato interprete del Bardo. 

Che c'è di nuovo? Che anche oggi “domani arriva Maurizio Sarri“.  Che (pare) la Juventus dovrà sganciare una discreta somma per  liberarlo “dal Chelsea. Che dovrebbe firmare per due anni con opzione sul terzo. Che se farà bene, la Juve dovrà pagare soldini in forma di bonus all'astuta Marina . Che il suo vice dovrebbe essere uno che attualmente è a libro paga  dell'Inter. Che l'eventualità di un Sarri sulla panca della Juve sta provocando gastriti a Napoli e provincia. Che chi ama Sarri ti spiega che “il maestro farà cambiare la narrazione della Juventus“.  Tradotto: la Juventus giocherà come il Napoli e dovrebbe essere un bel vedere. Ma considerato che il bello, raramente si sposa con il pratico, non è da escludere che dopo otto anni di leccornie, la Juventus si veda costretta ad una cura dimagrante. E' pronto, comunque, un decalogo di giustificazioni nel caso Sarri, eccetera eccetera..... 

Prima di andare alla Continassa consiglio a Sarri di studiare la storia della Juve: gli servirà.

Mercato. Vogliono ammollare Icardi a Madama. Vogliono imporre lo scambio Perin – Pepe Reina,  gentiluomo distintosi per carinerie, in passato, nei confronti della Juventus. Hanno “venduto“ Cancelo e stanno facendo arrivare uno in uscita dal Napoli “fedelissimo” di Sarri. Avessi detto  Alaba o simili. Ma questo, passa il convento.

Ti raccontano di Milinkovic Savic e di Pogba ma poi capisci che potrebbe essere Rabiot. E allora ti attacchi agli amuleti sperando che Paratici venga folgorato a Palazzo Parigi e chiuda viceversa per Zaniolo. Ti dicono che mezza Juve è in uscita: da Alex Sandro ,a Costa, a Dybala, a Cuadrado a Mandzukic a Spinazzola . Se Lotito molla il serbo, dicono, potrebbe esserlo anche Bentancur.

 Il magazziniere no, perché Lotito potrà scegliere tra qualche esubero di Alitalia.

 Ti dicono che torna Higuain. Ma non riesci ad immaginare possa restare .

 Sei incazzato perché de Ligt sembra andato, ma ti consoli apprendendo che il Napoli si è “accattato“ Manolas. E dunque per surrogare l'ex BBC, ne arriverà, speri, uno di affidabile. Ma dopo Bonucci e Caceres potrebbero far tornare Benatia. Nel qual caso, come il portoghese ti chiederesti:  “Porquè?“ .

Sai che Chiesa vuole la Juventus. Ma il paisà che ha comprato la Fiorentina vorrebbe godersi il suo fenomeno almeno per un'altra stagione. Sai che Kean rinnoverà ma visto che la cosa sta andando per le lunghe, cominci a spazientirti.

Oggi la certezza è Ramsey  .

Demiral e Traorè sono affari a buon punto, Romero potrebbe esserlo. Ti chiedi cosa ne faranno di Orsolini, Rogerio, Mandragora e soprattutto dello sfortunatissimo Pjaca .Leggi che Audero vorrebbe tornare a Torino.

Ti fidi di una società che  negli ultimi otto anni ti ha fatto mangiare i migliori cioccolatini, compreso il cioccolatone Cr7.

 Ma capisci che qualche cosa deve essere successo. Non ti preoccupano il Napoli, la Roma e neppure la splendida Atalanta. Non può preoccuparti il Milan anche se Boban è uno  degli uomini più preparati del calcio europeo. Ti preoccupano i beneamati. Perché si sono presi Conte. E se sul campo è tutta da vedere e da verificare,  mediaticamente, sai già, in cuor tuo, come andrà a finire .

 Mi fermo qui: ha smesso di crederci anche la Borsa all'arrivo del catalano. Come si sono persuasi che il prossimo allenatore sarà Sarri , il titolo Juve anzi, ha cominciato a perdere .

Caro maestro Sarri: ci sarà da lavorare. Bene, molto:  soprattutto, rapidamente.