Unai Emery A TJ: "Rabiot professionista esemplare, ideale per le mie squadre. Ramsey? Ha la stessa ambizione della Juve. Sul suo divorzio con l'Arsenal..."

21.03.2020 18:00 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Unai Emery  A TJ: "Rabiot professionista esemplare, ideale per le mie squadre. Ramsey? Ha la stessa ambizione della Juve. Sul suo divorzio con l'Arsenal..."

Nella lunga intervista concessa ai microfoni di TuttoJuve.com (clicca qui per leggerla in forma completa), l'ex tecnico di Siviglia, Psg ed Arsenal, Unai Emery, si è pronunciato sui suoi ex giocatori Adrien Rabiot, Blaise Matuidi e Aaron Ramsey: 

In questa squadra ci sono due suoi ex giocatori: Blaise Matuidi ed Adrien Rabiot. Che ricordi ha di loro?

"Matuidi è un gran professionista, oltre che un gran giocatore. Possiede una gran personalità, le sue buonissime prestazioni hanno aiutato tantissimo la Juventus negli ultimi anni. Rabiot è più giovane, ma è all'altezza di giocare in un top club come lo è la 'Vecchia Signora'. Il primo è sempre l'anno dell'adattamento. L'ho visto giocar bene, ma c'è una concorrenza molto folta ed è normale che qualche volta non cominci dall'inizio. Adrien è un giocatore che vorrei sempre avere nelle mie squadre, è stata una fortuna poterlo allenare. Potranno aiutarsi molto reciprocamente".

Ci può raccontare come era negli allenamenti?

"Un professionista esemplare, ha sempre avuto un buon rapporto con me, lo staff ed i suoi compagni".

Un altro giocatore che si è trasferito alla Juventus e che conosce molto bene è Aaron Ramsey: come mai non siete riusciti a trattenerlo a Londra lo scorso anno?

"Sono state decisioni prese dalla società e lo stesso Ramsey. Il giocatore ha deciso di partire e si è trasferito in una grande squadra, questo lo ha portato inevitabilmente a conoscere un altro calcio. Aaron sarà un giocatore molto importante per la Juventus, possiede la sua stessa ambizione".

Quando ha saputo che sarebbe andato alla Juventus, quale è stata la sua reazione?

"Gli ho fatto i complimenti, perché ha scelto una squadra dove può vincere tanto. La Juve è una big del calcio europeo e mondiale. Dopo tanti anni in Inghilterra, questa rappresenta una bella sfida per lui. Ruolo? E' un 8 o un 10, lui cerca sempre l'inserimento".

Si ringrazia Unai Emery per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.
© Tuttojuve.com - Riproduzione del virgolettato consentita solo previa citazione della fonte Tuttojuve.com