L'intervento - Adele Grisendi Pansa: "Nardella e il colore dell'odio"

10.10.2020 17:15 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
L'intervento -  Adele Grisendi Pansa: "Nardella e il colore dell'odio"

Ci sono cose che lasciano interdetti. In questi tempi, dove tutto è in discussione, dove nulla sembra garantito, c’è qualcosa di immutabile: l’odio delle tifoserie. E’ intollerabile, è la dimostrazione della povertà intellettuale e dell’ignoranza che colpisce milioni di persone. A maggior ragione è inqualificabile che a cadere nel pozzo siano coloro che dovrebbero dare l’esempio. Che dire, quindi, delle dichiarazioni del sindaco di Firenze, dopo il passaggio di Chiesa alla Juventus, e della frase “Qui a Firenze noi odiamo il bianco e il nero”!!!

E’ delle ultime ore la notizia che il fratello sedicenne dello stesso Chiesa, giocatore nelle giovanili della Fiorentina, è stato insultato e preso di mira. E se qualcuno lo fermasse per strada e lo circondasse e magari lo schiaffeggiasse, con quale coraggio il sindaco andrebbe in soccorso e direbbe parole di fuoco contro i tifosi teppisti? In questo paese siamo ormai obbligati a vederne e sentirne di tutti i colori, ma quando è troppo è davvero troppo.

Io sono una juventina convinta e decisa, non so neppure se Chiesa vale i milioni che il signor Commisso ha intascato (è bene ricordarlo), aspetto di vederlo ai comandi di Pirlo, ma se applicassi le idee del sindaco di Firenze dovrei dichiarare l’odio per il color viola che è in assoluto il mio preferito. Non lo farò. La prego signor Sindaco si ravveda e riconosca di avere detto una vera bischerata.

Adele Grisendi Pansa  
Scrittrice
Autrice del libro "Il mio cuore bianconero", pubblicato da Rizzoli