ESCLUSIVA TJ - Sunday Oliseh: "Giusto vincano gli altri, perdere il campionato potrebbe essere una buona occasione. CR7? Condivide con la Juve lo stesso obiettivo"

26.03.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Sunday Oliseh: "Giusto vincano gli altri, perdere il campionato potrebbe essere una buona occasione. CR7? Condivide con la Juve lo stesso obiettivo"
TuttoJuve.com

"Dicevo che questo scudetto lo poteva perdere soltanto la Juventus, ad oggi effettivamente sembra esser andata così. Anche se nel calcio tutto può sempre succedere, mi sa che sarà l'Inter a fregiarsi del titolo di campione d'Italia". Pensieri e parole di Sunday Oliseh, otto presenze alla Juventus nella stagione 1999/2000, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com analizza il periodo dei bianconeri e non solo:

Però mancano ancora tante giornate al termine e la matematica, al momento, non condanna ancora la Juventus.

"E' vero, ma dieci punti non sono pochi a questo punto della stagione. L'Inter è la squadra che sta dimostrando più continuità, c'è più merito dei nerazzurri che demeriti della Juventus. I bianconeri sono stati autori di una grande impresa che resterà scritta negli annali, perché sarà estremamente difficile ripetersi per nove volte di fila".

Quindi, in un certo senso, ti aspettavi che la Juve potesse fare una stagione negativa dopo svariati anni di successi?

"Sì, perché non esiste una squadra che può vincere in eterno. Anche se la Juventus ha comunque portato a casa una Supercoppa e può vincere la Coppa Italia. E' giusto che vincano anche gli altri, altrimenti il calcio diventa noioso. Solo così, a mio parere, puoi aumentare la competitività".

Quale è la tua impressione sulla Juventus di quest'anno? Come la stai giudicando?

"L'impressione è che ci sia un qualcosa che non funzioni all'interno della squadra, non è normale il modo in cui ha perso le ultime partite. Dall'esterno, però, non saprei specificare la problematica, anche perché Pirlo e i calciatori non vanno in campo per perdere. Può succedere una stagione così. La Juve deve accettare la sconfitta, la speranza è che il prossimo anno torni ad essere la Juve".

Il progetto di ringiovanire la squadra sembra esser già stato avviato, quindi possiamo dire che è sulla buona strada.

"I giovani hanno bisogno di crescere con calma e pazienza, ma alla Juve non c'è tantissimo tempo in quanto devi sempre vincere".

E in effetti alla Juve non si può nemmeno troppo rimuginare sugli aspetti negativi. No?

"Non si può sempre guardare il lato negativo, è sbagliato. Questa potrebbe essere una buona occasione per la Juventus, perché così la società può costruire un nuovo ciclo ed essere più invogliata a vincere nuovamente. Nessuno è perfetto, nemmeno il club bianconero lo è".

Che cosa pensi riguardo alla situazione relativa a Cristiano Ronaldo? Resterà alla Juve?

"L'importante è che Ronaldo sia felice di restare a Torino, di giocatori eccezionali come lui c'è solo Messi. Lui e la Juve possiedono ancora lo stesso obiettivo, ovvero quello di vincere la Champions".

Si ringrazia Sunday Oliseh per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.