ESCLUSIVA TJ - Stefano Capozucca: "Juve in fase di rinnovamento, ma ancora la favorita per lo scudetto. Che colpo Kulusevski! Sulla positività di Godin..."

21.11.2020 11:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Stefano Capozucca: "Juve in fase di rinnovamento, ma ancora la favorita per lo scudetto. Che colpo Kulusevski! Sulla positività di Godin..."
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Riguardo all'imminente Juventus-Cagliari, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Stefano Capozucca, ex direttore sportivo del club rossoblù.

Come commenta la notizia relativa alla positività di Godin? La sosta per le nazionali, in periodo di pandemia, era forse evitabile?

"Le nazionali c'entrano relativamente. Il Covid lo puoi contrarre, purtroppo, ovunque nella vita di tutti i giorni".

Come commenta sin qui la stagione del Cagliari?

"Il Cagliari è una buona squadra. Joao Pedro è un giocatore davvero interessante, come ha fatto vedere la scorsa stagione. Contro la Juve mancherà Nandez, giocatore importante a centrocampo, così come Rog. Il portiere (Cragno ndr) è molto forte, e c'è un buonissimo allenatore, come Di Francesco, intento a riscattarsi dopo la parentesi non positiva con la Sampdoria".

La Juventus di Pirlo invece?

"La Juventus è in una fase di rinnovamento. Non è mai semplice, nell'immediato, quando cominci un nuovo ciclo. Inoltre Pirlo non ha mai avuto modo di lavorare con la squadra al completo. Reputo la Juventus, in ogni caso, la favorita per lo scudetto".

Qual è il prospetto che la convince maggiormente nella rosa della Juventus?

"Kulusevski. E' un giovane davvero interessante. la Juventus lo seguiva da tempo e ha bruciato tutti, facendo un investimento importante, ma che ripagherà i bianconeri".

Crede che possa giocare anche da mezz'ala, offrendo a Pirlo un'ipotetica soluzione tattica all'insegna di un centrocampo a tre?

"Kulusevski può giocare sia esterno, che mezz'ala. E' un giocatore duttile e moderno. la Juventus ha fatto un grande colpo".

Con Allegri i bianconeri chiudevano sempre il campionato con la miglior difesa. Contrariamente - tanto con Sarri la scorsa stagione, quanto con Pirlo sin qui - la Juve sembra concedere maggiormente. Come commenta tale inversione di tendenza?

"E' in corso un ricambio generazionale. Inoltre la Juve sta subendo anche l'invecchiamento di Chiellini, che in passato - insieme a Bonucci e Barzagli - ha costruito le fondamenta dei successi della Juventus".

Ha parlato di una Juventus favorita in ottica scudetto. Per quanto concerne la Champions invece?

"Sicuramente la Juventus ha una rosa competitiva per lo scudetto. In ottica Champions il discorso è tuttavia più complesso. Dal mio punto di vista il Liverpool è, per esempio, di un'altra categoria".