ESCLUSIVA TJ - Sergej Aleinikov: "Pirlo, l'allenatore ha sempre la valigia in mano. La Juve deve puntare all'Europa, Pogba non è sinonimo di miglioramento"

24.12.2020 15:00 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Sergej Aleinikov: "Pirlo, l'allenatore ha sempre la valigia in mano. La Juve deve puntare all'Europa, Pogba non è sinonimo di miglioramento"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex calciatore bianconero, Sergej Aleinikov, per parlare del momento in casa bianconera e non solo:

Quale è il tuo parere sulla Juventus che ha chiuso l'anno con una sconfitta?

"Per il momento non sta convincendo, ma a mio parere è normale per vari motivi. Quest'anno la panchina è stata affidata ad un allenatore alla prima esperienza e la rosa si è ringiovanita, per fare un buon lavoro ci vuole tempo. Ma non so se Pirlo lo avrà".

In che senso? Potrebbe venir esonerato?

"Per qualsiasi allenatore la regola numero uno è che la valigia è sempre pronta. Pirlo non è escluso dal discorso, ma tutto dipenderà dalla società".

Credi che questa Juve potrebbe abdicare e perdere dopo anni di successi il campionato?

"Se non dovesse arrivare prima, comunque non sarebbe un dramma o una sconfitta. E' una questione di programmazione, perché l'anno prossimo vorrà dire che ci saranno basi migliori per poter lavorare. Bisognerà puntare sull'obiettivo europeo, al momento è l'unico che rimane in piedi".

Come si può migliorare, a tuo parere, questa Juventus?

"Non essendo all'interno di questo ambiente, è ingiusto parlarne. Potrebbe migliorare con l'arrivo di Pogba? Il suo arrivo non potrà mai dire con certezza se migliorerà o meno la squadra. Sarebbe tutto un punto interrogativo".

Si ringrazia Sergej Aleinikov per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.