ESCLUSIVA TJ - Rubens Pasino: "Su Juve-Napoli non influiranno polemiche degli scorsi mesi. Ai bianconeri servirebbe Giroud. Con Gattuso possibilità importanti per i partenopei"

19.01.2021 16:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Rubens Pasino: "Su Juve-Napoli non influiranno polemiche degli scorsi mesi. Ai bianconeri servirebbe Giroud. Con Gattuso possibilità importanti per i partenopei"
TuttoJuve.com
© foto di Fabrizio Pozzi

Riguardo all'imminente sfida tra Juventus e Napoli di Supercoppa Italiana, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Rubens Pasino, ex calciatore tanto bianconero (1990 e 1991-1992), quanto azzurro (2003-2004).

Juventus e Napoli si fronteggeranno in un contesto totalmente antitetico: i bianconeri sono reduci da una pesante sconfitta contro l'Inter, mentre i partenopei da una schiacciante vittoria tennistica contro la Fiorentina...

"Sì, il contesto - a livello di morale - sarà compeltamente  opposto. Sarà comunque una partita secca, una finale, con entrambe le squadre che - pertanto - partiranno alla pari. Contro l'Inter la prestazione della Juventus è stata completamente negativa: dovrà essere bravo Pirlo a resettare e ripartire in fretta".

Si affronteranno anche per la prima volta due compagni di mille battaglie: Pirlo e Gattuso. Quanto il fattore di affinità caratteriale influirà - tatticamente parlando - sul match?

"Sono due allenatori che partono da un livello diverso. Gattuso ha accumulato un'ingente esperienza negli anni; Pirlo invece ha appena cominciato. Detto questo, se andiamo ad analizzare le due rose quella della Juve è superiore".

Dal tuo punto di vista gli strascichi delle polemiche accumulati dallo scorso 4 ottobre in poi, potrebbero avere un impatto emotivo non indifferente sulle due squadre?

"No, secondo me no. Avrei avuto qualche dubbio in più se ci fosse stato il pubblico, ma dal momento che non c'è pubblico non credo".

Cosa servirebbe alla Juve dal mercato per invertire la tendenza? Si parla tanto della necessità di un altro attaccante...

"Sì, alla Juve serve un attaccante alternativo a Morata. Il mercato non offre tanti spunti: credo che i bianconeri dovrebbero pensare ad un prospetto alla Giroud".

Per quanto concerne il Napoli? Come commenti l'andamento stagionale - sin qui - dei partenopei?

"Il Napoli, secondo me, non ha nulla in meno del Milan. Però che dire: il calcio è strano. Ci sono stagioni che nascono sotto una buona stella; talvolta invece le stagioni vanno tutte storte... Certo è che, con la Juve attuale distaccata, l'occasione è ghiotta".

La Juve rappresenta, a livello personale, uno dei grandi rimpianti della tua carriera?

"No, sono onesto: in Primavera era un conto, ma non ero all'altezza di poter giocare con la prima squadra. Purtroppo non ero pronto".

Si ringrazia Rubens Pasino per la cortesia e la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.