ESCLUSIVA TJ - Franco Colomba: "Bernardeschi giocatore di ottime doti: Pirlo potrebbe riuscire a rilanciarlo. Bene Chiesa a sinistra. Sulla corsa scudetto..."

23.10.2020 18:47 di Luca Cavallero   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
ESCLUSIVA TJ - Franco Colomba: "Bernardeschi giocatore di ottime doti: Pirlo potrebbe riuscire a rilanciarlo. Bene Chiesa a sinistra. Sulla corsa scudetto..."

Poco più di 48 ore al match di campionato tra Juventus e Verona.

Riguardo allo stato di forma di entrambe le compagini e all'attualità in orbita bianconera, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Franco Colomba.

Il tecnico toscano ha guidato anche gli scaglieri nella seconda metà della stagione 2006-2007, oltre ad aver allenato l'attuale coach bianconero - Andrea Pirlo - ai tempi della Reggina (stagione 1999-2000).

Cristiano Ronaldo è risultato nuovamente positivo al tampone. In sua assenza, quale strada dovrebbe perseguire Pirlo in attacco?

"Ritengo che Morata si stia dimostrando all'altezza, così come Chiesa. L'incognita è sul terzo giocatore. Vedremo come starà Dybala quando rientrerà, o in alternativa Kulusevski, che sta facendo comunque bene".

Lei conosce la piazza di Verona, avendo allenato gli scaglieri nel corso della stagione 2006-2007. Come giudica il percorso della squadra di Juric?

"Sicuramente l'organico risulta ridimensionato rispetto alla scorsa stagione, però ogni anno riescono sempre a lanciare giocatori molto interessanti. Grande merito è del lavoro di scouting della società, che mette a disposizione giocatori su cui poter lavorare. A questo poi va aggiunta la mano di Juric, che sta facendo un buonissimo lavoro".

Su quali fattori potrebbe fare affidamento per provare a battere la Juventus all'Allianz Stadium? La scorsa stagione, Juric mise in difficoltà i bianconeri in casa e li battè al ritorno al Bentegodi...

"In generale le squadre medio-basse possono provare ad approfittare del fattore stanchezza fisica e psicologica post Champions League, come nel caso dei bianconeri che hanno affrontato una trasferta impegnativa a Kiev e che si presentano da favoriti in vista del match di domenica".

Lei ha allenato Pirlo e lo conosce, pertanto, meglio di chiunque altro. Come valuta, sin qui, il suo lavoro, anche alla luce della vittoria contro la Dynamo Kiev?

"Pirlo sta lavorando in una situazione non semplice, per via della condizione anomala tra positivi e giocatori infortunati: non ha praticamente mai avuto tutti quanti a disposizione. Si vede comuqnue che sta provando a far esprimere qualcosa di diverso. Gli va dato il merito di aver riportato Cuadrado a destra, che contro la Dynamo Kiev ha fatto molto bene, e di tentare di valorizzare Chiesa sulla sinistra. Il colombiano ha il cross vincente, come ha dimostrato, mentre Chiesa può far bene da quel lato".

C'è qualche giocatore nella rosa bianconera che Pirlo potrebbe essere in grado di rilanciare?

"Bernardeschi. E' un giocatore di ottime doti, a mio giudizio penalizzato in questi anni. Pirlo potrebbe riuscire a rilanciarlo".

Come giudica, sin qui, la lotta scudetto?

"E' molto aperta. Innanzitutto c'è il rientro di Milan e Napoli. La Juve è sempre la Juve nonostante il mezzo passo falso contro il Crotone, così come Inter e Atalanta. Vedremo: sarà un campionato molto interessante nella sfida al vertice".