ESCLUSIVA TJ - Bruno Mazzia: "Stessa confusione dell'anno scorso, ma resto fiducioso. Szczesny sta pagando i cambiamenti nel suo ruolo, l'incertezza di CR7 crea disagio..."

23.08.2021 14:45 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Bruno Mazzia: "Stessa confusione dell'anno scorso, ma resto fiducioso. Szczesny sta pagando i cambiamenti nel suo ruolo, l'incertezza di CR7 crea disagio..."
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex giocatore bianconero dal 1959 al 1962 e dal 1964 al 1966), Bruno Mazzia, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com analizza l'incredibile pareggio con l'Udinese e non solo:

Quale è il giudizio sulla sfida di ieri della Dacia Arena?

"La Juve ha vissuto il primo tempo sul non gioco dell'Udinese, perché la squadra di casa non si è mai presentata di fronte a Szczesny. E i bianconeri sono riusciti a segnare con Dybala e Cuadrado. Non è spiegabile la baraonda della ripresa, una Vecchia Signora più brutta che bella nel complesso".

Al netto degli errori di Szczesny, hai rivisto i fasti della stagione scorsa?

"Non voglio tirare in ballo Pirlo, perché non è il caso, ma certamente la Juventus di ieri non è stata migliore. Ho rivisto la stessa confusione nei ruoli, ad un certo punto Allegri ha cambiato tutta la squadra e per me c'è stato sbandamento. Per non parlare di quanto successo con Cristiano".

Intendi il gol annullato all'ultimo secondo?

"No, non si capisce il perché Cristiano abbia giocato solo uno spezzone di partita. C'è grande incertezza attorno la sua situazione, crea disagio il fatto che sia sul mercato e la società non si decide. Lui quando è in campo riesce ad esser decisivo, però se non è convinto vada pure via".

Cosa può esser successo a Szczesny?

"E' successo che sta pagando gli anni in cui hanno trasformato il suo ruolo: da portiere con le mani a quello con i piedi. La Juve lo ha fatto per anni ed anni con Buffon che spesso prendeva gol, Szczesny sta continuando lo stesso discorso e questi sono i rischi che si corrono. Non è una vergogna buttare il pallone fuori dallo stadio, non capisco il perché oggi lo sia".

Sei ugualmente fiducioso per questa stagione?

"Certo, è solo la prima partita. E' stata una prestazione mediocre, c'è il rammarico di non averla portata a casa ma non è tutto da buttare. Siamo solo all'inizio, Allegri capirà bene come incastrare i vari giocatori e creare il giusto mix. Ieri mi è piaciuto tanto l'estro di Dybala, spero continui così".

Si ringrazia Bruno Mazzia per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.