ESCLUSIVA TJ - Armand Traore: "Leao e Scamacca per l'attacco, Pogba potrebbe deludere i tifosi. Pirlo? Mi piace, può rimontare in campionato. E sulla vicinanza di Buffon e Chiellini..."

30.12.2020 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Armand Traore: "Leao e Scamacca per l'attacco, Pogba potrebbe deludere i tifosi. Pirlo? Mi piace, può rimontare in campionato. E sulla vicinanza di Buffon e Chiellini..."
TuttoJuve.com
© foto di PhotoViews

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex terzino sinistro della Juventus allenata da Gigi Delneri nella stagione 2010/2011, Armand Traore, per parlare approfonditamente dei bianconeri e non solo:

Qual è la tua opinione sulla Juventus? Ti sta piacendo il suo gioco anche se non è prima in classifica?

"Sì, mi piace molto quello che sta facendo la Juventus in questo momento. Il club e Pirlo sembrano avere delle buone idee, non sono i primi in classifica ma i segnali che vengono mostrati sono incoraggianti. Anche se sono stati ceduti dei grossi nomi in estate, i giocatori che sono arrivati sono giovani e si stanno adeguando a quella che è la mentalità di questo club".

Un commento su Pirlo: dopo questi primi mesi sta dimostrando di essere l'allenatore giusto per allenare la Juventus?

Credo di sì, è giovane e affamato di successo. Anche se è un po' in ritardo in classifica in questo momento, l'andamento è comunque molto buono. C'è bisogno di tempo per lavorare bene e di tanta pazienza, il successo non lo si ottiene dall'oggi al domani".

Il mese di gennaio può già essere molto importante per la Juventus, visto che giocherà contro Inter e Milan. L'andamento è molto buono, ma pensi che riuscirà a recuperare lo svantaggio nei confronti dei rossoneri?

"Dieci punti non sono pochi da inseguire, per cui sarà molto difficile. Ma nel calcio può succedere di tutto. La Juventus possiede alcuni dei migliori giovani talenti del mondo e ha anche senatori di altissima qualità. Con la loro esperienza, quella di Pirlo che è stato uno dei migliori al mondo di tutti i tempi e la fame, la determinazione e l'impavidità dei giovani, la Juventus potrebbe potenzialmente raggiungere la vetta del campionato".

Hai vissuto nello spogliatoio con Buffon, Bonucci e Chiellini. Secondo te come faranno a incoraggiare la squadra che è giovanissima?

"I giovani della Juventus sono in buone mani con loro. Gigi, Leo e Chiello renderanno la vita molto più semplice, sono dei veri e propri leader e nei momenti di difficoltà emerge tutta la loro grande qualità..Ero molto giovane nel periodo in cui ho giocato nella Juve, non dimenticherò mai la loro accoglienza e quanto mi hanno fatto sentire a mio agio. Tutti e tre si sono sempre presi cura di me dentro e fuori dal campo di calcio. Ho perso mio padre durante quella stagione, Buffon e Chiellini mi hanno ascoltato e mi sono stati accanto. Sono delle persone splendide".

A proposito di Chiellini, il suo contratto scade il prossimo anno. Può essere ancora utile alla Juventus o dovrebbe ritirarsi visti i problemi fisici e l'età avanzata?

"Credo dipenda da cosa vorrà fare Giorgio. Ci sono alcune domande da fare, una di questa è come si sente il suo corpo. Mentalmente potrebbe ancora giocare, ma forse il fisico potrebbe non essere più in grado di farlo. Ha avuto una carriera favolosa ed è stato all'apice della sua professione per molti anni. È il maestro della difesa. Penso che se decidesse di ritirarsi, il calcio mondiale perderebbe un vero e proprio guerriero. Sarebbe un giorno triste".

Quanto è fondamentale il lavoro di Juan Cuadrado in questa Juve?

"Credo che ogni squadra abbia bisogno di giocatori come Juan Cuadrado, perché lavora duro per la squadra e fornisce copertura difensiva quando è necessario. Potrebbe fare più gol ed assist, ma il suo gioco è compensato in altre zone di campo. Ramsey? Sta migliorando e sta ottenendo la fiducia dell'allenatore finora in questa stagione. È bello vederlo in forma e disponibile a giocare. Ha solo bisogno di continuare a lavorare sodo, concentrarsi sul restare senza infortuni e continuare a far parte delle idee del club".

La Juventus potrebbe rafforzarsi acquistando un quarto attaccante. C'è un attaccante che vorresti vedere giocare in questa squadra?

"Credo che Leao o Scamacca sarebbero due buone idee per la Juventus. Uno di loro potrebbe essere un grande sostituto per Morata. Haaland sarebbe un sogno, ma credo che sia troppo presto per quello".

I tifosi bianconeri sognano Paul Pogba anche di notte. Sarebbe il giocatore giusto per il centrocampo della Juventus?

"Non sono un grande fan dei grandi giocatori come Pogba che tornano nei club in cui sono stati amati, specialmente in giovane età. Era inarrestabile quando era lì, penso sia difficile ricreare oggi quella condizione. Potrebbe funzionare o potrebbe essere disastroso, nessuno è in grado di conoscere con certezza che succederà. I tifosi potrebbero rivedere un giocatore diverso da quello che hanno conosciuto e rimanere delusi, il che la renderebbe una storia triste. Lasciamo in loro il suo glorioso ricordo, senza ritoccare quella che è stata una magnifica storia d'amore".

Si ringrazia Armand Traore per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.