Coman, ancora nessun accordo con il Bayern per il rinnovo: possibile addio

25.10.2021 18:10 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Coman, ancora nessun accordo con il Bayern per il rinnovo: possibile addio
TuttoJuve.com
© foto di Getty/Uefa/Image Sport

Kingsley Coman può diventare un problema per il Bayern Monaco nel prossimo futuro. Perché non c'è ancora un accordo fra il club bavarese e l'attaccante transalpino, un passato alla Juventus, che con un colpo di testa ha dato la vittoria della Champions League 2019-20. Arrivato in prestito per 7 milioni nel 2015 - e riscattato l'anno dopo per 21 - il suo contratto scade al 30 giugno del 2023, dopo un primo prolungamento nel 2018. Il tempo però scorre veloce e nonostante qualche proposta, sono le richieste di Coman a dare problemi.

20 milioni lordi - È l'offerta che farebbe accettare al francese di rimanere ancora in Baviera. Cifra considerata folle e fuori mercato da un club come quello tedesco, molto oculato seppur ricchissimo, con l'idea di portare utili anche negli anni in cui ci sono esborsi più significativi rispetto al solito. Così, come per David Alaba e Robert Lewandowski la sensazione è che ci possa essere un muro contro muro o, più probabilmente, una cessione con qualche mese di anticipo. Più esattamente 18, perché a quel punto il Bayern vorrebbe anticipare i tempi per evitare di avere troppi cerini in mano a dodici mesi dalla scadenza.

Richiesta da 55 milioni - Il problema semmai è la valutazione di Coman, anche questa troppo alta per avere troppe offerte. Vero è che Coman è un 1996, ha compiuto 25 anni a giugno e ha di fronte gli anni migliori della sua carriera, almeno sulla carta. L'asta potrebbe presto scatenarsi un po' come successo anni fa con Thiago Alcantara, come riporta AS.