Zeman alla DS: "Dormivo con la maglia bianconera. Juve un esempio nel mondo, ma bisogna essere ciechi per negare i farmaci e calciopoli"

29.09.2014 00:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Zeman alla DS: "Dormivo con la maglia bianconera. Juve un esempio nel mondo, ma bisogna essere ciechi per negare i farmaci e calciopoli"

Lungo siparietto alla "Domenica Sportiva", su Raidue, tra la tifosa bianconera Evelina Christillin e Zdenek Zeman. Ecco quanto evidenziato da Tuttojuve.com:

Christillin: "A lei non siamo tanto simpatici noi juventini, agli interisti neanche per la proprietà transitiva....".
Zeman: "Lei quando io ero juventino non era nata".
Christillin: "Grazie per il complimento".
Zeman: "Io non sono cieco, io non ce l'avrò mai con la Juventus visto che dormivo con la maglia della Juventus, visto che mio zio ha vinto due Scudetti".
Christillin: "Allora è dei nostri, finalmente la rivelazione del secolo".
Zeman: "Non sono della dirigenza sua".
Christillin: "Questa è la notizia della sera, che non le siamo così antipatici".
Zeman: "Non sono della dirigenza della Juventus".
Christillin: "Ma io sono una tifosa non una dirigente".
Zeman: "E' grave che uno diventa cieco e non vede quello che è successo: si negano i fermaci, si nega calciopoli, non è successo niente per gli juventini. Eppure c'è quancuno che c'è...".
Christillin: "Spero che lei non parli di questa dirigenza comunque".
Zeman: "No, io mi sono spiegato bene. Non è la Juventus, perchè la Juventus è sempre Juventus. La Juventus è sempre squadra esempio in tutto il mondo".