Toni consiglia la Juve: "Guardiola o Klopp per la panchina"

23.05.2019 22:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Toni consiglia la Juve: "Guardiola o Klopp per la panchina"

Presente al 20° Pinocchio d'Oro all'Hotel Villa delle Rose di Pescia, l'ex attaccante, Luca Toni, ha parlato ai microfoni di TMW partendo dalla Fiorentina, sua ex squadra, che si giocherà la salvezza all'ultima giornata contro il Genoa: "Non se lo poteva aspettare nessuno ma purtroppo nel calcio può succedere e adesso ha la possibilità di fare una grande partita per chiudere questa annata molto brutta. Non so cosa possa essere successo, non credo c'entri l'esonero di Pioli. I tifosi non meritano questa posizione di classifica ma la cosa più brutta è la spaccatura con la proprietà, un grande problema".

Come deve entrare in campo la Fiorentina contro il Genoa?
"Dipende tutto da loro. La squadra viola è molto più forte del Genoa ed è in una situazione di classifica migliore. Tutto però dipende anche dal clima che sarà teso e difficile. I giocatori devono però dimostrare l'attaccamento alla maglia".

Che gara sarà per Prandelli?
"Una partita molto difficile, visto che allena il Genoa che è messo peggio. Sarà concentrato solo sui rossoblù, anche perché con un risultato negativo il Grifone retrocederebbe".

Tornando alla Fiorentina, ci sono i margini per sanare la frattura tra i tifosi e la proprietà?
"Non lo so ma dispiace molto. Dobbiamo vedere quali sono i programmi per la società. La famiglia Della Valle ha speso molto, i tifosi vogliono una grande Fiorentina. Si deve trovare un punto d'incontro ma la cosa che dico è che la squadra deve lottare per l'Europa ogni anno".

Un futuro alla Fiorentina?
"Mi piacerebbe, ho fatto tre anni stupendi a Firenze ma non dipende da me, bisogna che qualcuno mi chiami".

Chi sarà il prossimo allenatore della Juventus?
"Mi aspetto sicuramente un grande nome perché è andato via un grande allenatore che ha vinto. Difficile trovare uno che vinca più di lui. Si sono fatti tanti nomi, ma vedremo cosa sceglierà la società".

Sarri non sarebbe un grande nome?
"Non lo so, dipende. È un grande nome ma se mi chiedete chi vorrei alla Juve direi o Guardiola o Klopp".

Gasperini starebbe bene alla Roma?
"È molto bravo, l'ho avuto a Genova,ma deve essere supportato dalla società, punta molto sui giovani e all'inizio, come successo anche all'Atalanta, potrebbe trovare difficoltà".

L'Inter ha fatto una stagione al di sotto delle aspettative?
"Credo di sì, me l'aspettavo sotto la Juve, alla pari del Napoli. Ha avuto qualche problema ma il progetto è a lungo termine. La cosa buona è che il presidente ha voglia di spendere molto. Conte? Va benissimo ma non andrà lui in campo. Per competere a grandi livelli servono giocatori importanti".