Teotino: "L'Inter può lottare fino alla fine ma la Juve è più forte. CR7 migliore della Serie A? Avrei premiato Quagliarella"

05.12.2019 13:10 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Teotino: "L'Inter può lottare fino alla fine ma la Juve è più forte. CR7 migliore della Serie A? Avrei premiato Quagliarella"

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, Gianfranco Teotino ha parlato di vari temi:

SU MANDZUKIC: "Non si allena con la squadra e stanno cercando una soluzione che gli possa andar bene a gennaio. Conte? Tutti i grandi allenatori non si fanno problemi a passare da una squadra all'altra".

SUL MILAN:" Caldara sembra si stia ri-allenando con la squadra, anche se avrà bisogno di tempo. Se il Milan deve fare un'operazione a gennaio, la deve fare proprio nel reparto dei difensori centrali. Dovrebbe puntare su giovani ma bravi. L'operazione Ibra non mi convince. Pensare di rimettere in piedi una stagione negativa con un 38enne titolare non la condivido. Piatek? Le colpe non sono solo sue ma anche del centrocampo del Milan".

SULL'INTER: "Sono pochi gli allenatori che hanno bisogno di giocatori a tutta fascia che sappiano fare sia la fase difensiva che offensiva. Lazaro ha fatto grandi progressi ma dovrebbe migliorare nella fase difensiva".

SU CR7: "Non lo avrei premiato come miglior giocatore dello scorso campionato. Avrei premiato Quagliarella".

SU CONTE: "Spesso al primo anno e anche al secondo le sue squadre reggono benissimo, per cui credo che l'Inter possa lottare fino all'ultimo con la Juve, anche se ritengo la Juve più forte".