Tassi (QS): "Il sipario è quasi calato per lo scudetto. Il sipario è quasi calato per lo scudetto"

05.07.2020 13:15 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tassi (QS): "Il sipario è quasi calato per lo scudetto. Il sipario è quasi calato per lo scudetto"

Giuseppe Tassi, editorialista del Qs inserto sportivo de Il Giorno, Il Resto del Carlino, e La Nazione, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva:

"Il sipario è quasi calato per lo scudetto, la Lazio può solo sperare che il Milan possa creare problemi anche alla Juventus. Qualche segnale c'era sulla tenuta fisica venuta meno, si è vista calare regolarmente nella ripresa la squadra di Simone Inzaghi a cui si è aggiunta una serie di assenze e non tutti hanno la panchina della Juventus.

La sosta ha forse giovato alla Juventus in termini di riflessione, nel blindare una difesa che non prende più gol, l'aspetto più importante, avendo questo parco di straordinari attaccanti la Juve ha un solido equilibrio fondato su retroguardia e tridente dove latita ancora è in mediana il reparto dove dovrebbe crescere in futuro. Il fatto che Sarri insista su Rabiot, forse ha valutato che il suo tipo di gioco sia più utile, Bentancur è il perno che trova le due fasi così ben combinate.

Il Torino di Mazzarri almeno giocava sul carattere questo non esprime neppure il dna classico del Toro, il rischio è alto in un un finale serrato per gli impegni strettissimi.

Fin qui a parte Ferrara il Milan mi ha molto convinto anche in Coppa Italia con la Juve, è una squadra ritrovata peccato non sia ritrovata la società che è la prima cosa da sistemare, Pioli per una squadra orientata sui giovani sarebbe adatto anche se il progetto Rangnick mi pare già avanti".