Sconcerti: "A Monza la Juventus ha toccato il fondo, Allegri non andrebbe esonerato: se c'è un progetto, c'è con lui"

19.09.2022 21:30 di Martino Cozzi   vedi letture
Sconcerti: "A Monza la Juventus ha toccato il fondo, Allegri non andrebbe esonerato: se c'è un progetto, c'è con lui"
TuttoJuve.com

In un'intervista rilasciata a calciomercato.comMario Sconcerti ha analizzato così il momento della Juventus. 

Sconcerti, a Monza la Juventus ha toccato il fondo.
“Sì, ho visto una Juve senz’anima, senza idee, senza gioco”.

Uno scollamento totale.
“Ma io sono d’accordo con Arrivabene: non avrebbe senso esonerare adesso Allegri. Se c’è un progetto, c’è con lui”.

Alibi?
“Manca metà squadra. Per curiosità sono andato a rileggermi la formazione, una a caso, dell’ultima Juve che ha vinto lo scudetto, quella di Sarri”.

C’era Cristiano Ronaldo, c’era Higuain.
“Bonucci e Chiellini più giovani, Pjanic, Matuidi e Khedira a centrocampo. In panchina Dybala, Mandzukic, Rabiot. Beh, la Juve a Monza ha giocato con un centrocampo composto da Miretti, McKennie e Paredes. In panchina c’erano Barrenchea, Barbieri, Soluè, Fagioli. Già questo ti dà la fotografia di quello che è la Juve oggi”.

Eppure Sarri diceva che quella Juve era inallenabile.
“E Allegri dice che questa è virtuale, siamo sempre lì”.