Pioli: "C'è qualche rimpianto, ma non siamo pronti per vincere la Champions"

07.12.2021 23:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Pioli: "C'è qualche rimpianto, ma non siamo pronti per vincere la Champions"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Stefano Pioli commenta ai microfoni di Sky Sport la sconfitta col Liverpool e la conseguente eliminazione dalla Champions League: "Ci portiamo a casa la consapevolezza che in Europa il livello e alto. Sapevamo delle difficoltà e credo che purtroppo stasera non abbiamo dato grande ritmo: tecnicamente non è stata la nostra miglior partita e a questi livelli si pagano certi errori".

Che rimane dopo questa Champions?
"Qualche rimpianto perché meritavamo qualcosina in più, soprattutto in casa con Atletico Madrid e Porto, ma queste difficoltà si possono incontrare nel percorso e ci sta. Ora sappiamo come si lavora in Europa e che avversari ci sono, quali qualità pretendono certe partite. Impareremo per crescere".

Vi sono mancate soluzioni alternative al piano A?
"Qualche volta potevamo cercare di più la presenza di Zlatan e in troppe occasioni abbiamo giocato palla dietro quando invece si poteva andare avanti. Come per esempio nell'azione del secondo gol loro. Dobbiamo lavorare meglio per sfruttare l'ampiezza del campo, avere più soluzioni ci dà vantaggi".

Le avversarie se le immaginava così?
"Mi immaginavo questa forza, forse un po' meno il Porto. Però sapevo che sono abituati a giocare in Champions mentre per molti di noi era la prima volta. Stasera potevamo avere più qualità e ritmo ma il primo tempo per me l'abbiamo sviluppato bene. Purtroppo subire così il secondo gol ci ha tolto un po' di lucidità, anche se poi la squadra ci ha provato fino alla fine. Peccato, dispiace ma ci aiuterà a diventare più forti".

I due gol del Liverpool raccontano la differenza con la Serie A?
"Nel primo gol è difficile essere piazzati meglio in una situazione del genere, dovevamo essere più pronti a spazzare sulla respinta del portiere. Nei due gol però sono stati più i nostri errori che la loro qualità e questa è la Champions. Poi, credetemi, San Siro al momento non è un terreno adatto. Ne abbiamo parlato con Klopp e mi ha detto che Anfield è un'altra cosa... Certo, non voglio cercare scuse. Non siamo ancora pronti per vincere la Champions League, lo stesso Klopp ci ha messo qualche anno prima di riuscirci. I nostri tifosi sono stati fantastici, cercheremo di fare meglio e crescere tutti insieme".