Juventus.com - La Juve in Germania: 3 momenti Champions

10.12.2019 14:00 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juventus.com - La Juve in Germania: 3 momenti Champions

A Leverkusen la Juve è scesa in campo solo una volta, nel 2002, e non è un ricordo piacevole per la sconfitta per 3-1 (peraltro quello è il miglior Bayer della storia, arrivò fino in finale di Champions League e venne sconfitto solo da un gol capolavoro di Zinedine Zidane). In Germania, però, ci sono altri episodi memorabili. Eccone tre in tre città diverse. 

2004-05 MONACO

E' il 3 novembre del 2004, l'inizio del girone di ritorno. La Juve ha chiuso l'andata sconfiggendo il Bayern al Delle Alpi. Anche a Monaco i bianconeri di Fabio Capello riescono nell'impresa e ottengono 3 punti che mettono la qualificazione in discesa. Il successo arriva al novantesimo minuto. Numero di Ibrahimovic, tiro-cross sul quale Oliver Kahn ha un'evidente incertezza e Alessandro Del Piero si fa trovare pronto per ribattere in rete.

2014-15 DORTMUND

Una gara determinante nella storia recente della Juve in Europa, il vero momento di svolta che ha regalato una nuova consapevolezza. I bianconeri si recano a Dortmund per affrontare il Borussia di Jurgen Klopp. Allo Stadium è finita 2-1, in ballo c'è il passaggio ai quarti di finale. In Germania la gara si mette subito bene grazie a un tiro da fuori area di Tevez, che sblocca il risultato dopo 3 minuti. Il resto della partita è una prova sontuosa della formazione di Massimiliano Allegri, che chiude con un secco 0-3 grazie alla reti nella ripresa di Alvaro Morata e ancora dello scatenato 10 argentino.

2015-16 MOENCHENGLADBACH

Anche questa è una gara che si gioca nel girone di qualificazione. Dopo lo 0-0 di Torino, le due squadre impattano nuovamente, stavolta con gol. Va in vantaggio il Borussia con Johnson, ma a un minuto dal riposo pareggia Lichtsteiner. Un gol capolavoro, quello dello svizzero, autore di un destro al volo che finalizza un assist raffinato di Paul Pogba, una tipica invenzione del francese. Per Stephan una rete ancor più gradita e importante perché reduce da un intervento di ablazione, è proprio questa partita che segna il suo rientro all'attività agonistica.