Il cantautore romanista Lando Fiorini: "Cammino Juve straordinario, arriveremo secondi"

05.02.2014 22:45 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Il cantautore romanista Lando Fiorini: "Cammino Juve straordinario, arriveremo secondi"

Lo  storico cantautore romano e romanista, Lando Fiorini, è intervenuto ai microfoni di ASRomaRadio.it nel corso della trasmissione “La Roma siamo Noi”. Ecco le sue considerazioni:

Si aspettava ad inizio campionato una Roma così?
“Nessuno se lo immaginava, ma io da subito ho visto la voglia di riscatto, la grinta e la determinazione, che c’era voglia di fare. Prima dell’avvento di Garcia abbiamo preso molti ‘schiaffoni’, ma poi dopo le prime partite ho visto lo spirito giusto. Io ci credo ancora ora, più di prima, e spero che le cose continuino così. Io ho sempre detto una cosa: per la Roma è importante mantenere la romanità e il fatto che ci siano tre autentici romani in squadra, che sono tra i migliori nella rosa, ci fa sentire ancora più vicini e più orgogliosi di questa squadra. Questo è importante perchè a noi tifosi non interessa molto il presidente o altre cose; ci interessano molto le bandiere che ci danno l’idea della difesa della Roma e della romanità”

Ovviamente si riferisce a Totti, De Rossi e Florenzi…
“Certamente…”

Qual è il giocatore tra i nuovi arrivati che l’ha più impressionata?
“Tutti sanno che io sono innamorato di Totti e tutti sanno che lo chiamo l’elettricista perchè accende la luce in campo. Tra quelli nuovi mi piace molto Strootman. Poi c’è anche Pjanic che va forte, della difesa non è parliamo, è un bunker, ma mi piace molto De Sanctis. Morgan è un ‘impunito’, è tosto, come dicono a Roma ha la ‘tigna’. Gervinho? Mi sembra un ragazzino che quando gioca non fa capire nulla (ride, ndr). A volte fa cose straordinarie, a volte fa cose meno buone, però è gagliardo anche lui, è la freccia che ci voleva”

Come vede Roma-Napoli?
“Vedo favorita la Roma, senz’altro, ma sono d’accordo con quello che dice Garcia: dobbiamo vincere e basta! Non ci sono vie di mezzo”

Il derby?
“Quello mica te lo porti da casa (ride, ndr). E’ sempre una partita a sè, in questo momento siamo noi i favoriti e questo non è molto positivo perchè chi arriva al derby da favorito… Però come dice Garcia, ogni partita bisogna vincerla se dobbiamo recuperare qualche punto alla Juventus”

Lei pensa che ce la faremo ad arrivare lassù?
“Non credo, arriveremo secondi. Il cammino della Juventus è un cammino straordinario ed arrivare secondi per noi sarebbe già una grande vittoria”

“Se s’accende l’elettricista, non ce n’è per nessuno”, conclude il maestro Fiorini.