Guidi: "Chiesa ha doti rare, da esterno dà il meglio di sè"

11.11.2019 18:50 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Guidi: "Chiesa ha doti rare, da esterno dà il meglio di sè"

L'ex allenatore delle giovanili azzurre Federico Guidi, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva anche di Federico Chiesa.

SU CASTROVILLI IN NAZIONALE: "Vederlo in Nazionale è una grande soddisfazione e un'enorme emozione. Quando un giocatore che hai allenato arriva a certi livelli ti ripaga di tutto il lavoro fatto. Nelle prossime ore sicuramente lo sentirò".

SULLA STAGIONE DI CASTROVILLI: "Me lo aspettavo, già nei due anni passati in Serie B Gaetano aveva fatto vedere doti non comuni e giocate di grandissimo livello. Ha grandi qualità, più alzi il livello e più riesce ad esprimersi. Montella predilige calciatori tecnici e propositivi, Castrovilli ha entrambe queste caratteristiche".

SU GIANLUCA MANCINI: "Nasce come centrocampista centrale nei Giovanissimi nazionali della Fiorentina, poi dagli Allievi abbiamo arretrato il suo raggio. Ha le capacità intellettive e temperamentali per giocare in entrambe le posizioni. A Roma ha giocato in mezzo al campo per i tanti infortunati, ma il ruolo che più gli va a genio è difensore centrale".

SU CHIESA: "Federico ha doti rare, che nel campionato italiano possono incidere tremendamente in qualsiasi partita indipendentemente dal ruolo in cui viene proposto. Credo però che renda al top sulla fascia, anche perché sa giocare bene con entrambi i piedi. La formula che lo ha visto in attacco con Ribery ha prodotto risultati positivi, ma da esterno dà il meglio di sé".