Empoli, Corsi: "Ai nostri giocatori serve step in più prima di arrivare a grande club, come fatto da Locatelli. Arresto Ferrero? Mi dispiace"

06.12.2021 13:20 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Empoli, Corsi: "Ai nostri giocatori serve step in più prima di arrivare a grande club, come fatto da Locatelli. Arresto Ferrero? Mi dispiace"
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

“Stasera affrontiamo l’Udinese, squadra insidiosa che potrebbe tirarci un trabocchetto. Qual è il mio calciatore che ha più probabilità di andare via? Non so, so solo che gli addetti ai lavori tengono in grande considerazione alcuni dei miei ragazzi. Il valore ed il costo di un calciatore aumenta quando gli vengono messi gli occhi addosso da parte di club importanti come il Napoli. Credo, però, che i calciatori dell’Empoli abbiano bisogno di fare uno step in più prima di arrivare in un top club, un po’ come fatto da Locatelli che prima di approdare alla Juve è passato per il Sassuolo. Di Lorenzo? Negli ultimi due mesi da noi ci aspettavamo sarebbe stato convocato in Nazionale, ma io ero convinto che questo sarebbe successo quando Giovanni avrebbe firmato con una squadra importante, e così è stato: convocato appena approdato al Napoli. Su di lui c’erano anche Inter ed Atletico Madrid, ma De Laurentiis ha bruciato tutti sul tempo. Se avessi aspettato dieci giorni avrei incassato molto di più, vanno fatti i complimenti ad Aurelio. Parisi a gennaio al Napoli? Noi siamo concentrati sullo Scudetto della salvezza, quindi il nostro obiettivo è quello di tenere i calciatori e migliorare la rosa, non cederli. Fabiano, quest’anno, ha giocato ancora poco, ma quando è sceso in campo ha inciso molto, come contro il Torino. Il mio obiettivo è quello di tenere la rosa intatta, poi vedremo. Adl sogna lo Scudetto? Certo che lo sogna, anche perché fino a qualche domenica fa i suoi giocavano il miglior calcio in Serie A. Adesso bisogna recuperare gli infortunati per ritornare a fare bene. Arresto Ferrero? Mi dispiace molto, è un uomo estremamente simpatico e piacevole”.