Corriere Torino - Juve, indagato l’ex ad Mazzia per bilancio 2012. Ma per l'avv. Chiappero il club ha operato correttamente

11.10.2018 09:20 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 21362 volte
Corriere Torino - Juve, indagato l’ex ad Mazzia per bilancio 2012. Ma per l'avv. Chiappero il club ha operato correttamente

"Bilancio 2012, l’ex ad Mazzia è indagato", titola stamane Il Corriere di Torino. La Procura ha avviato un'indagine sul bilancio 2012 della Juventus dopo una segnalazione dell’Agenzia delle entrate, seguita da un accertamento della guardia di finanza. L’indagine — coordinata dal pubblico ministero Enzo Bucarelli —ha a che fare con la valutazione della cosiddetta «library Juventus», ovvero i diritti di utilizzazione economica dell’archivio storico delle immagini televisive della società. Quelle che furono acquistate il 30 luglio 2010 da reti televisive italiane (Rti), e relative a partite della squadra trasmesse in passato, e pagate 1,85 milioni di euro. L’ipotesi di reato si basa su una fattispecie estremamente tecnica: «l’indebita compensazione», prevista dal decreto legislativo numero 74 del 2000 (come da modifica del 2006). Sostanzialmente, siamo nel campo del mancato versamento di imposte: non versate, appunto, per una compensazione. Secondo il primo accertamento, si parla di una compensazione sui tre milioni di euro. Per questa ipotesi, l’allora amministratore delegato bianconero, Aldo Mazzia, è indagato, avendo firmato il bilancio.

Il Corriere di Torino riporta anche la posizione della Juventus, che ha aperto un dialogo con l'Agenzia delle Entrate.  Secondo l'avvocato del club Luigi Chiappero l'operazione della Juventus è stata corretta. Non è escluso che alla fine si arrivi a un accordo, dietro pagamento richiesto dall'Agenzia.