Codacons, critica al nuovo accordo Sky-DAZN: "Utenti non devono trasformarsi in contabili"

08.08.2022 13:20 di Niccolò Anfosso   vedi letture
Codacons, critica al nuovo accordo Sky-DAZN: "Utenti non devono trasformarsi in contabili"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il Codacons si scaglia contro l'accordo stipulato tra DAZN e Sky per la trasmissione della Serie A: "I telespettatori e tifosi italiani, già bersagliati lo scorso anno da una serie incredibile di disservizi, si ritrovano ora costretti a studiare le caratteristiche di un accordo – quello tra SKY e DAZN – che somiglia moltissimo a un pasticcio, assurdo e incredibile. Gli utenti non possono e non devono trasformarsi in contabili: cosa che gli è invece richiesta per addentrarsi nei meandri delle varie possibili combinazioni di abbonamenti, attivazioni e tariffe incrociate. Per gli utenti è difficile anche solo comprendere quanto previsto da questa soluzione cervellotica e ingarbugliata. Se infatti l’accordo prevede l’arrivo dell’app di DAZN su Sky Q dall’8 agosto e la possibilità per gli abbonati SKY di ‘aderire ad una specifica offerta commerciale DAZN per vedere sul decoder SKY il canale ZONA DAZN, con le 7 partite per turno di Serie A TIM in esclusiva DAZN e una selezione di eventi’, molto più complesso è ricostruire quanto gli utenti finiranno per sborsare ogni mese”, si legge nelle dichiarazioni riprese da Calcio e Finanza".