L'IMBOSCATA - Ko Inter un monito per la Signora. Alla Continassa non ascoltino le cazzate. Il Derby, la volata Champions e il mercato: dall'obiettivo (minimo) 4° posto passa il progetto di una grande Juve. Ventura, fango e fiele

Andrea Bosco ha lavorato al “Guerin Sportivo“, alla “Gazzetta dello Sport“, al “Corriere d'Informazione”, ai Periodici Rizzoli, al “Giornale“, alla Rai e al Corriere della Sera.
18.02.2022 00:35 di Andrea Bosco   vedi letture
L'IMBOSCATA -  Ko Inter un monito per la Signora. Alla Continassa non ascoltino le cazzate. Il Derby, la volata Champions e il mercato: dall'obiettivo (minimo) 4° posto passa il progetto di una grande Juve. Ventura, fango e fiele
© foto di Andrea Bosco

La sconfitta dell'Inter in Champion's (gioca bene e alla fine viene punita con due reti)  dovrebbe essere di monito anche alla Juve. Al cospetto degli avversari europei il calcio italiano mostra qualche fragilità: se  anche la prima della classe (in Italia) viene “regolata“  da un Liverpool  non eccezionale nel gioco. Quindi in vista del Villarreal occhi spalancati, naso ed orecchie al vento. E in vista del derby venga lucidata la convinzione  di poterlo vincere.

Inutile negarlo: a Bergamo la Juve ha giocato una delle migliori partite stagionali. E quasi la stava perdendo. Segno che deve dare di più. La classifica è ballerina, l'Atalanta ha una gara da recuperare, mezzo mondo certifica che la “Juve non è attrezzata per arrivare  in Champion's“. Ora il pericolo è che a forza di ascoltare pelose cazzate, la Juve “ci creda“. Non è così: la Juve ha tutti i numeri per arrivare in Champion's. Ma deve volerlo. Non deve considerare quello di Bergamo un punto guadagnato, ma due punti persi. Una occasione perduta per mettersi al riparo dai rischi che sta correndo. Anche , perché senza Champion's la Juve non farà mercato a giugno. Lo ha fatto a gennaio. Per ritoccare ulteriormente la squadra dovrà qualificarsi e incassare. Senza Champion's, alcuni campioni (mettiamo Pogba) che la Juve potrebbe mettere sotto contratto, non verrebbero. Senza Champion's, l'addio di De Ligt sarebbe scontato. Quindi: col Toro per la classifica. Con il Villareal per il prestigio.

Intanto la vetta della classifica di serie A si sta assestando. Il Milan, fuori dalla coppa può essere agevolato nel cammino. L'Inter potrebbe pagare un calendario massacrante. Il Napoli ha talento e certamente giocatori imprevedibili come si è visto a Barcellona . L'Atalanta se la gioca con la  Juventus . Col senno di poi tutti a dire: se solo Vlahovic e Zakaria li avesse avuti dall'inizio. Non li ha avuti. Quindi certi discorsi risultano oziosi.

Intervistato  dal “ Corriere di Torino “ l'ex ct (nonché ex allenatore del Torino) Gian Piero Ventura ha affermato che se ai suoi “tempi“ ci fosse stato il Var, il Torino avrebbe vinto 5/6 derby. Ovviamente  nessun merito riconosciuto all'avversario. Solo fango e fiele . Nell'”Inferno“ spiega Virgilio a Dante: “Maggior difetto, men vergogna lava“. Se non è chiaro posso farvi un...disegno .

Notizia di mercato : mi dicono che la Juve sarebbe su Thiago Alcantara. Francamente non lo so. Mi sembra improbabile. Ma certamente Alcantara è il tipo di profilo che la Juve sta cercando. Al momento , peraltro, è più probabile che la Juve in quel ruolo si attrezzi con Rovella e faccia rientrare alla base Fagioli.

Lo spettacolo che sta offrendo il Palazzo è infame. Il voto ( uno ) depositato nell'urna per Bonomi è offensivo .I padroni del calcio vogliono le mani libere. Non vogliono le riforme e stanno bussando a quattrini dal governo . Pensare che il Palazzo si autoriformi  è follia. Dovrebbe intervenire il Coni. E  in seconda battuta il Governo . Quindi : campa cabballus . Tutti assieme appassionatamente: verso il baratro .

Gravina ha chiesto alla Lega ( che non ha un presidente ) di trovare una data ( ulteriore ) per consentire a marzo a Mancini uno stage in vista degli spareggi per il mondiale. Gravina pensa giustamente al bene del calcio italiano. Ma avrebbe dovuto pensarci prima : al momento di stilare un calendario che non consente variazioni. Avrebbe dovuto far cominciare prima il campionato. Avrebbe dovuto ridurre i giorni del calciomercato . Ma Gravina è una sorta di Re Travicello al quale i presidenti fanno gli sberleffi. E non solo gli sberleffi . In ogni caso , Gravina ha spiegato che anche qualora l'Italia non si qualificasse per il mondiale, lui non si dimetterebbe. Non avevo, in proposito, alcun dubbio .