Youth League, Juventus-Real Madrid 1-3: le pagelle. Tongya e Sekulov i più vivi, Gozzi distratto

16.08.2020 20:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Youth League, Juventus-Real Madrid 1-3: le pagelle. Tongya e Sekulov i più vivi, Gozzi distratto
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Siano 6,5 - Prende tre reti sulle quali non ha colpe visto lo spazio a disposizione degli attaccanti del Real Madrid. Chiude bene su Latasa nel finale di primo tempo ed è miracoloso su Dotor.

Leo 5,5 - Più a suo agio quando si tratta di proiettarsi in avanti piuttosto che quando gli tocca coprire le avanzate spagnole.

Dragusin 5,5 - Meglio del compagno in termini di concentrazione e tenuta fisica. Pericoloso quando sui corner offensivi, prende spesso e volentieri il tempo agli avversari.

Gozzi 5 - Non riesce a dare mai sicurezza al reparto: spesso fuori tempo negli anticipi, in difficoltà nei duelli fisici e saltato troppo facilmente da Latasa in occasione del tris blanco.

Ntenda 6 - Quando ha spazio non tarda a spingersi in sovrapposizione anche se non sempre con i tempi giusti, dietro prova a tenere botta come può ma non è sempre nella posizione migliore (67’ Leone 6 - Prova a offrire qualche verticalizzazione in più).

Tongya 7 - Parte fortissimo quando dopo tre minuti ruba il pallone al terzino avversario, si invola verso l’area di rigore e trafigge con un fendente a incrociare il portiere del Madrid. Le giocate pericolose nascono dalle sue invenzioni alle quali aggiunge anche dinamismo, nel finale anche da terzino sinistro.

Fagioli 5 - Commette tanti errori di lettura e di possesso. La sua è una zona del campo dove i palloni persi pesano più che da altre parti e i palloni persi rischiano di complicare la vita ai compagni. Pigro quando non segue Dotor sul 2-1. (59’ Barrenechea 5,5 - Un colpo di testa pericoloso e poco altro, non ha l’impatto che auspicava Zauli).

Ranocchia 5,5 - Fa il suo, quando può cerca di imbeccare le avanzate dei compagni e fa diga quando serve. Il suo “problema” è che ha abituato a standard ben più elevati in stagione (59’ Miretti 6,5 - Ingresso rilevante da parte del casse 2003 che si piazza in mezzo al campo sganciandosi anche verso la porta. Va due volte vicino al gol)

Sekulov 6,5 - È tra i più piccoli in campo ma gioca con la sicurezza di un veterano. Si muove attorno alla prima punta con grande intelligenza facendosi trovare sempre nella posizione migliore. Trova anche il gol che viene però annullato per un fuorigioco inesistente (59’ Chibozo 6,5 - Dà brio con le sue accelerazioni all’attacco un po’ spento. Dimostra di avere i numeri per esplodere).

Petrelli 5 - Fa a sportellate a destra e sinistra per aprire spazi ai compagni. Non sempre ci riesce così come sono pochi i palloni che può provare a indirizzare verso la porta avversaria.

Portanova 5 - Non si vede mai, ben disinnescato dal Real Madrid che ne limita ogni giocata. Da lui, reduce da un'annata con l'Under 23, ci si aspettava qualcosa in più anche dal punto di vista dell'esperienza.

All. Zauli 5,5 - Giocare questo ottavo di finale è già un traguardo storico per la sua squadra. La partenza è ottimale e lascia ben sperare con aggressività, spensieratezza e qualità. Poi però i suoi spengono la luce e i più esperti non riescono a dare quello che tutti si aspettavano anche in termini di leadership. I suoi salutano la competizione contro una delle favorite con un po' di amaro in bocca per via dell'occasione, considerati vantaggio e superiorità numerica dall'11' di gara, sprecata.

L’AVVERSARIO

Real Madrid (4-1-4-1): Fuidias 6,5; Santos 6, Ramon 6,5, Chust 6,5, Gutierrez 5,5; Blanco 6,5; Jordi 4, Arribas 7 (75' Rodriguez 6,5), Morante 7 (75' Sintes 6), Dotor 7 (89' Aranda S.V.); Latasa 7 (64' Park 5,5). All. Raul 7.