ZANIOLO, NON OK, IL PREZZO NON E' GIUSTO

29.06.2022 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ZANIOLO, NON OK, IL PREZZO NON E' GIUSTO
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Nicolò Zaniolo rappresenta sicuramente uno dei potenziali obiettivi della Juventus per la prossima stagione. Un tridente di domani con Zaniolo, Vlahovic e Chiesa è sicuramente un trio che attrae più di un tifoso, ma allo stesso tempo, oggi come oggi, rappresenta una situazione non facile da raggiungere.

Il calciatore ha un contratto in essere con la Roma fino al 2024 e quindi non è facile convincere i giallorossi a cederlo ad un prezzo che possa essere ritenuto equo per tutti coloro che vengono a essere parti attive della trattativa.

LA RICHIESTA -  la Roma al momento sta chiedendo troppo. I giallorossi hanno chiesto ben 60 milioni cash per il calciatore che è sicuramente bravo, giovane, ma ha anche un contratto in scadenza tra due anni e soprattutto viene da annate discontinue e anche con problemi fisici. I 60 milioni sono tanti, forse tantissimi per un calciatore del genere.

LA PROPOSTA JUVE - dalla parte opposta le considerazioni della Juventus che valuta il calciatore 40 milioni di euro, con la possibilità di inserire una potenziale contropartita tecnica in modo da abbassare le pretese giallorosse.

PREZZO NON GIUSTO - ovvio che le posizioni al momento siano distanti, forse troppo, parliamo di 20 milioni di differenza, posizioni che sembrano, quindi inconciliabili su queste basi con i bianconeri o i giallorossi che devono assolutamente trovare un modo di avvicinare le loro richieste.

Possibile, quindi, che si tenti una mediazione tra le parti, con i bianconeri che potrebbero offrire 25 milioni diu euro ed un calciatore, per arrivare ad una valutazione complessiva sui 50 e la Roma che dovrebbe scendere dalla valutazione ed accettare di avere meno cash.

Le parti si parlano, ma al momento il prezzo, chiaramente, non è giusto.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve