Vignola a RBN: "Douglas Costa o Chiesa, terrei il brasiliano. Sarri? Mi fa un brutto effetto"

11.07.2019 19:30 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Vignola a RBN: "Douglas Costa o Chiesa, terrei il brasiliano. Sarri? Mi fa un brutto effetto"

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Avanti Madama’, è intervenuto l’ex bianconero Beniamino Vignola: “Nel calcio moderno il primo filtro lo fa il reparto offensivo, poi c’è il centrocampo e poi la difesa. Servirà però sistemare una grande difesa e poi vedere a centrocampo chi giocherà, credo che le scelte per Sarri al momento siano davvero troppe. È fortunato ad allenare la Juventus, ma in questo momento serve equilibrio per capire chi possa andare via. Servirebbe qualcuno che faccia legna in mezzo al campo”.

Via Douglas Costa e dentro Chiesa? “Io non lo farei. Douglas Costa ha dimostrato di essere un giocatore che riesce a rompere gli equilibri di qualunque gara. Tutti cercano i laterali, noi li abbiamo in casa, vendendoli faremmo un favore a chi li compra. Il brasiliano ha avuto dei problemi comportamentali, forse anche all’interno della società, ma credo che sia un giocatore molto importante. Sarri lo valuterà nel modo giusto. Chiesa sappiamo che giocatore è, ma c’è già Dybala, quindi non ha senso prenderlo in questo momento”.

Su Pellegrini: “Io l’ho visto molto bene, per me è un giocatore importante e mi piace molto. Magari si poteva tenere Spinazzola, Pellegrini ha un po’ più di corsa, credo che possa anche restare”.

Su Icardi: “Nonostante le perplessità che ho su di lui come persona e per quello che è successo all’Inter lo ritengo uno dei migliori attaccanti al mondo. Poi bisogna guardare gli equilibri, in attacco c’è già Cristiano Ronaldo, abbiamo Mandzukic, Kean. Ma Icardi avrebbe futuro in questa Juventus”.

Su Kean: “Se la Juventus avesse esigenze economiche potrebbe partire. Anche il giocatore potrebbe volere una squadra dove giocare. Alla Juventus rischierebbe di giocare poco”.

Su Sarri: “Mi fa un brutto effetto, devo essere sincero. Mi auguravo fosse un altro l’allenatore, speravo magari potesse rimanere Allegri. Io sono scettico sull’aspetto bel gioco, sappiamo che arrivare secondi alla Juventus è una disfatta”.