SOS CENTROCAMPO, LE SOLUZIONI COSTANO

01.03.2021 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
SOS CENTROCAMPO, LE SOLUZIONI COSTANO
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

A volte le cose bisogna dirle in modo chiaro e preciso, il centrocampo della Juventus non è adeguato. I limiti dei suoi interpreti si sono visti a Verona dove mancava solo un interprete, Arthur e le conseguenze sono state pessime. Rodrigo Bentancur, Adrien Rabiot e Aaron Ramsey non hanno offerto una prestazione sufficiente, così come McKennie che è apparso un po' in fase calante di condizione.

SOLITO BENTANCUR - per Rodrigo Bentancur il discorso è il solito. I limiti in fase di costruzione sono evidenti. Anche con il Verona si sono persi molti palloni, troppi con uno nel finale che rischiava di mandare in gol gli scaligeri. Per l'uruguaiano la posizione ideale sembra essere più quella di mezzala che quella di regista, per questo l'assenza di Arthur e' determinante. 

I LIMITI DI RABIOT E RAMSEY- dalla parte opposta ci sono i limiti di Adrien Rabiot e Aaron Ramsey. Caratteriali oltre che tecnici, buoni calciatori per carità ma non da 7 milioni di euro a stagione. Non riescono a mantenere intensità e se Ramsey qualche gol ogni tanto lo fa, va detto che il gallese e' troppo spesso vittima di infortuni. Su calciatori che forse andrebbero bene per fare le riserve, ma non i titolari, per esempio Matuidi e Khedira di qualche anno fa erano meglio, senza scomodare ovviamente i predecessori che erano "mostri sacri".

La liberista oggi dovrebbe muoversi sul mercato per trovare i sostituti o quanto meno dei rinforzi, ma la sensazione è che da una parte i giocatori forti costino troppo e dall'altra che non ci siano risorse sufficienti. Insomma, quest'estate sarà difficile puntare, per esempio su un Aouar o su Locatelli a meno di non sacrificare qualcuno.

La Juventus però, presto dovrà entrare nell'ottica del rafforzamento del centrocampo perché gli elementi attuali, purtroppo non sono all'altezza delle aspettative. Aouar e Locatell potrebbero essere due rinforzi ideali, ma sarà difficile per la dirigenza trovare le risorse per trasferimenti così onerosi.