RIECCO DYBALA, MA EVITIAMO QUELLE COSE, L'ERRORE DELLA JOYA

20.10.2020 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
RIECCO DYBALA, MA EVITIAMO QUELLE COSE, L'ERRORE DELLA JOYA

Riecco Paulo Dybala, la Joya dovrebbe esserci a Kiev, da capire se in forma iniziale o in forma "in corsa", sicuramente un recupero importante che potrà essere utilissimo e che poteva essere utile a Crotone.

La scelta di Pirlo l'abbiamo capita, in undici contro undici avrebbe giocato, in dieci contro undici forse lo sforzo fisico per lui rientrante sarebbe stato eccessivo. Punti di vista, anche se il Bernardeschi visto a Crotone è stato più dannoso che utile e forse Dybala avrebbe fatto meglio.

In ogni caso, l'allenatore ha spiegato il proprio punto di vista, probabilmente Dybala l'ha capito ed ora è carico e motivato per incidere in una sfida che per i bianconeri è importantissima anche per migliorare l'amalgama e la condizione dopo che nelle prime partite la Juventus non è riuscita minimamente a convincere.

Oltretutto la Dinamo non è per nulla una formazione debole, è prima in classifica davanti allo Shakhtar che è nel girone dell'Inter, quindi due formazioni ipoteticamente sullo stesso livello.

In Ucraina non sarà semplice e sarebbe fondamentale vincere anche in ottica primo posto e per dare un segnale dopo i due pareggi esterni ottenuti da Andrea Pirlo nelle ultime due sfide.

Fondamentale, come il recupero di Dybala, l'mvp della scorsa stagione è mancato sicuramente in queste prime gare, a Crotone i bianconeri hanno lasciato per strada due punti e anche un pò di credibilità. A Kiev il suo impiego non sembra essere in discussione anche se è da verificare in che momento della partita.

Un recupero importante che si estenderà anche alla discussione del rinnovo, la Juventus deve trovare la quadra, difficile il raddoppio dello stipendio, la logica ci dice di un ingaggio a crescere che possa accontentare tutti, vedremo...

Nel frattempo lo aspettiamo decisivo in campo e non polemico fuori, certi commenti e tweet andrebbero evitati, i panni sporchi si lavano in famiglia e a dirla tutta, Dybala avrebbe potuto evitare benissimo la convocazione in nazionale, non avendo mai giocato con i bianconeri, si fosse allenato due settimane a Torino, come Morata, lo avremmo visto tirato a lucido, in campo e probabilmente decisivo.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve