Prima il Lione e poi l'Inter: la Champions non vale una partita a porte chiuse

25.02.2020 14:01 di Giulia Borletto   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Prima il Lione e poi l'Inter: la Champions non vale una partita a porte chiuse

Nella settimana che vede l'Italia spaccata in due per l'arrivo del Coronavirus, la Juventus può godersi la trasferta a Lione senza il rischio di rinvii o porte chiuse. Già domenica i tifosi che non vedevano l'ora di ammirare Antonio Conte entrare allo Stadium a testa bassa, dovranno mettersi l'animo in pace e urlare sì, ma solo dal proprio salotto o insieme agli amici al pub: domani tutto sarà come doveva essere, nonostante i francesi ci guardino comunque con timore. Niente dovrà infatti distarli dal supportare la squadra in campo. Nessun pensiero dovrà rovinare la ripresa della Champions. E se vorrà dire dover passare una domenica sera al chiuso, poco importa. All'Allianz col Lione tutto sarà tornato come prima, si potrà tornare a tifare dagli spalti, sperando che il tifo sia davvero tornato ad essere di casa.